12 Agosto 2020 - 14:04
More

    La 3BF dell’ITT Ferraris vince l’edizione 2020 di “A Caccia di Rifiuti”, il progetto di V24, Csai e Isis Valdarno

    Ha vinto la 3BF dell’ITT Ferraris di San Giovanni. I ragazzi dell’istituto di piazza Palermo si sono aggiudicati l’edizione 2020 di “A Caccia di Rifiuti”, il progetto di sensibilizzazione ambientale rivolto agli studenti dell’Istituto Superiore Valdarno organizzato da Valdarno 24 e dalla Centro Servizi Ambiente Impianti.
    I ragazzi sono stati “avviati” verso un percorso di sensibilizzazione al tema dei rifiuti, al loro utilizzo, al loro smaltimento, al loro riciclo, con lo scopo di far conoscere loro non solo come nasce un rifiuto, ma anche come deve essere smaltito e trattato, facendo apprendere loro tutte le varie fasi di lavorazione.
    Undici le classi terze coinvolte: per l’ITE Severi la 3AT Turismo, la 3A SP indirizzo sportivo e la 3° AFM Amministrazione, Finanza e Marketing; per l’ IP Marconi la 3AME, la 3APM e la 3 APA e per l’ITT Ferraris la 3ACH, la 3BIF, la 3AET, la 3BMC e la 3AEM. Oltre 140 i ragazzi coinvolti.
    Da fine febbraio e fino allo scorso week end, si è tenuta la “Caccia al tesoro on line”. All’interno del portale “Valdarno 24” è stata infatti costituita una sezione apposita dal titolo “A Caccia di Rifiuti”. Nel corso dei due mesi a tutti gli studenti che hanno deciso di partecipare, tramite sms, sono arrivate dieci domande sul tema dei rifiuti. Ha vinto la 3BF dell’Itt Ferraris, con un punteggio complessivo di 88,84. Al secondo posto la 3ASP del Severi con 79,37. A seguire la 3AT del Severi (75,99), la 3APM della Marconi (69) e la 3AFM del Severi (66,65). A seguire le altre classi.
    “Nonostante l’emergenza legata al Covid 19 – ha detto il responsabile della comunicazione di Csai Aldo Ferretti – siamo riusciti a portare a termine questa iniziativa, che grazie alla modalità online, ci ha consentito di continuare la caccia al tesoro e decretare la classe vincitrice. Certo ci dispiace molto che i ragazzi non possano usufruire adesso del premio messo in palio ma sicuramente la gita al Parco della Maremma la faranno nel prossimo anno scolastico. Ringraziamo comunque tutti gli studenti, gli insegnanti e la dirigenza, oltre ovviamente allo staff di Valdarno24.it, per l’impegno profuso nel progetto e diamo l’appuntamento a tutti alla prossima edizione di “A caccia di rifiuti”. Congratulazioni alla classe vincitrice ma ricordiamo, come diceva De Coubertin, che l’importante è partecipare!”.
    “Voglio ringraziare personalmente i ragazzi, perchè nonostante il periodo molto complicato, hanno comunque partecipato con grande interesse a questo progetto – ha detto il dirigente scolastico dell’Isis Valdarno Lorenzo Pierazzi –. I temi dell’ambiente sono molto cari al nostro istituto, come dimostra il progetto di raccolta differenziata ormai attivo da tempo, ed è molto importante che le giovani generazioni apprendano nozioni che potranno essere utili anche per un domani, crediamo, decisamente migliore. Un plauso a Valdarno 24 e alla Csai che, pur in un contesto particolare, hanno deciso di proseguire il progetto, grazie anche alle caratteristiche di quiz on line a distanza”.
    La classe prima classificata, dopo una cerimonia di premiazione, avrebbe dovuto partecipare ad una gita di due giorni al Parco Regionale della Maremma, in programma i primi di giugno. Questo, infatti, il premio messo in palio. Ovviamente, a causa delle restrizioni per il Covid, la cerimonia di premiazione non si terrà. La gita, invece, è rimandata di alcuni mesi, quando ci saranno tutte le possibilità per organizzarla. Valdarno 24 e la Csai si manterranno in stretto contatto con la direzione scolastica per decidere quando far effettuare ai ragazzi il tour di due giorni in Maremma. Nel frattempo vogliamo rivolgere un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato al progetto, nonostante la situazione complicata, con un arrivederci al prossimo anno. Perchè “A Caccia di Rifiuti” proseguirà anche nel 2021. Sperando in contesti decisamente diversi.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile