13 Luglio 2020 - 02:37
More

    Il nuovo libro di Alessandro Bencini presentato ieri sera nel loggiato della Chiesa del Giglio

    Ieri sera, sotto il loggiato della Chiesa di Santa Maria al Giglio a Montevarchi, si è tenuta la prima presentazione del nuovo libro dello scrittore valdarnese Alessandro Bencini “Come, perchè e comunque sia, storie e filastrocche davanti al camino”. L’iniziativa, organizzata dalla comunità parrocchiale e dal gruppo giovani, ha rappresentato anche un momento di ripartenza, dopo mesi molto difficili.
    Nel rispetto delle norme di sicurezza, la serata, coordinata da Federica Crini, ha visto la presenza anche di Marta Tarchi, illustratrice del libro,che ha spiegato il percorso creativo del proprio lavoro. Numerosi i presenti.
    Grazie alle voci di Cristiana Corrà e di Erika Forneris il primo racconto della Raccolta di Bencini è stato letto ad alta voce, in una sorta di “spettacolo teatrale” che ha sollecitato i presenti a ricordare i difficili anni della seconda Guerra Mondiale nelle campagne toscane attraverso la narrazione di una storia vera.
    “Per non dimenticare – ha ricordato l’autore nel suo intervento – perché di quegli anni dobbiamo fare memoria. Per farlo abbiamo bisogno di trovare strumenti nuovi, in grado di stimolare l’attenzione e la partecipazione delle nuove generazioni. Il libro che ho scritto ha anche questa ambizione. E’ un libro nato per essere letto. Questa presentazione è un piccolo esempio di come la scrittura e la lettura ad alta voce siano in grado di attrarre l’attenzione di grandi e piccini. Del resto questo è un libro per ragazzi ma che parla agli adulti”.
    La serata si è conclusa con le parole di Don Mauro Frasi, parroco della Parrocchia, che ha ringraziato Bencini, Marta Tarchi e tutti i presenti per la partecipazione alla manifestazione che si è tenuta in un periodo particolarmente difficile per il Paese. La location, tra l’altro, non è stata scelta a caso. La Chiesa del Giglio, infatti, porta ancora sui propri muri i segni del passaggio della grande guerra.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile