4 Agosto 2020 - 03:54
More

    Drive-In a San Giovanni per vedere il cinema in auto. Mozione dei 5 Stelle

    Una mozione per chiedere all’amministrazione Vadi di prevedere un bando che conceda spazi gratuiti per poter realizzare il drive-in nel periodo estivo. La proposta è del capogruppo del movimento 5 Stelle Tommaso Pierazzi e si rifà ad un’iniziativa già attuata in alcune zone d’Italia. Nei drive-in l’audio viene trasmesso su una frequenza radio che può essere ascoltata sull’autoradio o su una radio che l’utente si porta da casa, permettendo la messa in onda anche di spettacoli dal vivo in streaming direttamente dai teatri e cinema ora vuoti. Nelle intenzioni di Pierazzi, a San Giovanni, la gestione del servizio potrebbe essere assegnata ad associazioni del territorio, nel rispetto delle regole di sicurezza.
    “Tra le tante attività economiche compromesse dall’emergenza sanitaria, c’è l’intero settore cinematografico – ha detto il rappresentante dei pentastellati -. Nel mese di marzo i primi Dpcm hanno imposto la sospensione di manifestazioni, eventi e spettacoli, inclusi quelli cinematografici e teatrali, in luoghi sia pubblici che privati. Una misura necessaria dettata dalla pandemia in corso. Oggi, passata la fase più drammatica, si cerca di tornare ad una apparente normalità, anche se le abitudini radicate come andare al cinema o teatro inevitabilmente muteranno a seguito dell’emergenza e la cancellazione di eventi e manifestazioni rischia di aggravarsi in modo insanabile se non saranno incentivati nuovi spazi e nuove concezioni di fruizione per eventi cinematografici”.
    Oggi, le misure di sicurezza, impediscono di creare assembramenti rendendo impossibile la realizzazione di spettacoli dal vivo, o la fruizione di film ed eventi culturali. Da qui l’idea. “ Diverse città italiane stanno già individuando le aree più adatte per la realizzazione dei drive-in – ha concluso Pierazzi -. La nostra volontà è quella di rilanciare San Giovanni Valdarno nella sua vita culturale e turistica e questo sarà possibile anche potendo fruire spazi non utilizzati negli orari serali, rispettando sempre tutte le indicazioni di sicurezza”.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile