4 Agosto 2020 - 03:56
More

    Tre nuovi casi di Covid a Castelfranco Piandiscò. Una madre e un figlio e un giovane collega di lavoro

    “Lo temevamo e purtroppo si è verificato. Un piccolo focolaio di Covid si è diffuso nel nostro comune”. L’annuncio è arrivato dal sindaco di Castelfranco Piandiscò Enzo Cacioli, che ha ricevuto dalla Asl una comunicazione circa tre nuovi contagiati nel territorio. Si tratta di una donna di 30 anni, di suo figlio di 6 anni e di un collega di lavoro di 20 anni. “E’ un focolaio legato all’ultimo caso registrato a Montevarchi, all’ambiente di lavoro e a nuclei familiari – ha aggiunto Cacioli -. Questo dimostra che il virus sta circolando principalmente in queste due direzioni”. La provenienza del contagio è comunque ancora in fase di ricostruzione, mentre stanno proseguendo i tamponi tra i contatti dei casi positivi. Per adesso, come ha confermato il sindaco, sembrerebbe trattarsi di un contagio circoscritto ad una piccola ditta del territorio e agli immediati ambiti familiari e ricreativi, ma le indagini da parte dell’azienda sanitaria sono ancora in corso.
    Enzo Cacioli ha poi ricordato le misure anti-contagio attive su tutta la Regione Toscana che devono essere mantenute. ” Se non è possibile mantenere la distanza di almeno 1,8 metri come disposizioni regionali – ha detto – è obbligatorio indossare la mascherina protettiva per proteggere se stessi e gli altri; se si accusano sintomi influenzali o se si ha una temperatura corporea oltre i 37,5° deve essere contattato il proprio medico”. Ci sono poi le disposizioni classiche che valgono in qualunque occasione, più volte promosse tramite i canali del Comune ma anche a livello regionale e nazionale, stilate dal Ministero della Salute: detergersi le mani frequentemente e dove questo non fosse possibile utilizzare soluzioni disinfettanti idroalcoliche; starnutire e tossire nel gomito per limitare la diffusione del contagio; disinfettare le superfici delle proprie case e degli ambienti di lavoro.
    “Tutte le regole che gli esercizi commerciali, le imprese, i ristoranti e i bar, le strutture ricettive e gli ambienti ricreativi devono obbligatoriamente seguire – ha concluso il sindaco – sono disponibili sul sito del Comune di Castelfranco Piandiscò, sul sito della Regione Toscana e sul sito del Governo”.

    L’annuncio del sindaco Cacioli