sabato, Dicembre 3, 2022

Incarico fiduciario in Provincia a Mancini Proietti. Botta e risposta

Nei giorni scorsi il gruppo consiliare “centrosinistra per Arezzo” ha presentato in Provincia di Arezzo un’interrogazione circa il conferimento di un incarico fiduciario, a titolo gratuito, al dottor Mario Mancini Proietti, che ha rivestito in passato il ruolo di Vice Questore della Polizia di Stato a Montevarchi e in altre Questure della Toscana.
“La presidente Chiassai – ha spiegato il centro sinistra – ha sottolineato, nel decreto e sulla stampa, che il dott. Mancini Proietti era già un suo referente dal 18 settembre 2019, pur in assenza di specifico e formale incarico. L’incarico conferito permette al nominato ampie possibilità operative e di accesso a documenti amministrativi e burocratici e non è chiaro, dal decreto, quali siano le motivazioni specifiche che hanno portato alla nomina, considerato inoltre che in questo decreto non sono dettagliate le tipologie attività di attività di supporto che il Dott. Mancini Proietti dovrebbe esercitare in seno all’ente”.
La minoranza, nell’interrogazione, ha poi chiesto se nel settembre del 2019 il Dott. Mario Mancini Proietti avesse già raggiunto la pensione dalla Polizia di Stato e di conoscere le ragioni della nomina.
La risposta è arrivata direttamente dal sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini, che ha chiarito che la presidenza può avvalersi di figure a carattere fiduciario per lo svolgimento di attività di indirizzo politico e di controllo amministrativo su specifici argomenti sempre nello spirito della collaborazione con i dirigenti della Provincia.
” Chi ha presentato l’interrogazione lo sa molto bene – ha aggiunto la Chiassai – in quanto proprio il precedente Presidente si è avvalso di ben due collaboratori in contemporanea, addirittura di due ex Direttori Generali, andati da poco in pensione e richiamati come “consulenti”, usufruendo anche di un rimborso spese a carico della collettività, non previsto per il Dott. Mancini Proietti. Mi meraviglio, quindi, dell’improvviso interessamento nei confronti della figura del Dott. Mancini Proietti che ha ben 36 anni di servizio nella pubblica amministrazione, con incarichi di responsabilità quale autorità locale di pubblica sicurezza, insignito anche del conferimento dal Presidente della Repubblica dell’ onorificenza al merito della Repubblica. Un ruolo che sta portando avanti in Provincia, a titolo totalmente gratuito, con competenza e serietà, rivelandosi già molto utile nelle questioni da me individuate”.
“Ci tengo a precisare – ha concluso la Chiassai – che il Dott. Mancini Proietti, che ringrazio ancora per la sua disponibilità, pure se individuato giorni prima del suo collocamento in quiescenza, ha correttamente accettato incarichi di collaborazione gratuita e a svolgere qualsiasi attività solo e soltanto dopo il 1 dicembre 2019. Il mio provvedimento di nomina risale al 12 giugno 2020 con inizio fattivo della sua collaborazione solo dallo scorso 2 luglio”.