3 Agosto 2020 - 14:34
More

    Giovedì torna “Orientoccidente” a Terranuova: in scena “Chiedo scusa se parlo di.. Gaber”, con Simone Baldini Tosi

    Giovedì 30 luglio alle 21 30 in Piazza della Liberazione a Terranuova Bracciolini andrà in scena un evento dedicato alla canzone d’autore e al teatro-canzone, facente parte della sedicesima edizione del festival “Orientoccidente”: “Chiedo scusa se parlo di… Gaber”, monologo scritto da Sandro Luporini, storico co-autore degli spettacoli di Gaber oggi novantenne, e interpretato da Simone Baldini Tosi; presente ovviamente anche l’accompagnamento musicale con Lorenzo Rossi (violino), Serena Burzi (violino), Erika Capanni (viola), Elisa Pieschi (violoncello) e Francesco Baggiani (chitarra elettrica e acustica, electronics).

    I testi delle sue canzoni sono altamente profetici e non hanno mai avuto bisogno di grandi ritocchi.” – afferma Simone Baldini Tosi – “Quello che farà la differenza sono i monologhi inediti scritti da Luporini, che riportano in luce il concetto di teatro-canzone, con collegamenti nuovi e attuali. La mia famiglia ascoltava e andava a teatro a vedere Gaber, io stesso ho visto Gaber a teatro più volte. Non l’ho conosciuto personalmente, ma ho conosciuto il suo ‘complice’ e autore Sandro Luporini, i suoi amici, i suoi collaboratori, i suoi musicisti. Lo spettacolo vuole essere un pretesto per comprendere quanto attuali siano le canzoni del duo Gaber-Luporini. Sono sicuro che anche Gaber non vorrebbe semplicemente rassicurare il pubblico cantando vecchie canzoni, ma vorrebbe che si continuasse quella ricerca introspettiva che avveniva a ogni suo spettacolo; portare avanti il Teatro Canzone non è solo una bellissima esperienza, ma anche un dovere sociale“.

    L’ingresso sarà libero, ma con posti ovviamente limitati: per prenotare contattare i numeri 055.9120363 – 377.4494360 – 370.3625819. La sedicesima edizione del festival “Orientoccidente” proporrà altri appuntamenti: martedì 4 agosto, in piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno ,lo scrittore e drammaturgo Stefano Massini racconterà il suo “Dizionario inesistente”. Giovedì 6 agosto Flame Parade, in un progetto speciale acustico, saranno in concerto a Loro Ciuffenna, nel magnifico giardino della Pieve di Gropina. Il festival continuerà a San Giovanni, per tutti i lunedì di agosto con “La Nostra Memoria Inquieta”, la rassegna di film in pellicola con proiezioni nei quartieri di Fornaci, Oltrarno e Ponte alle Forche-Porcellino. Infine mercoledì 26 agosto, a San Giovanni Valdarno, si terrà lo spettacolo dal vivo “Toscanacci”, con Paolo Hendel, Riccardo Goretti, Andrea Kaemmerle.