3 Agosto 2020 - 14:07
More

    I ragazzi del Beta Bar e l’estate al tempo del Covid

    Il Beta Bar di Terranuova ha riaperto ormai da tre settimane e, seppur nel pieno rispetto delle regole anti-Covid, i gestori del locale che ormai da anni anima le serate dei giovani e non solo di tutto il Valdarno hanno deciso di creare nuove occasioni ed eventi per rendere vivo il Parco pubblico attrezzato durante tutto il suo orario di apertura dalla merenda, passando per l’aperitivo fino a notte cenando anche all’interno del parco grazie alla presenza di tre diversi Food Truck.
    Questi piccoli ristoranti su quattro ruote sono al secondo anno di presenza al Beta Bar e mettono a disposizione di tutti le loro specialità: il fritto napoletano, gli hamburger con le tigelle, il fritto di pesce, le frattaglie e tanti diversi tipi di pasta. Tra gli obiettivi per questo 2020 c’ è sicuramente quello di essere sempre più luogo di tutti, dalle famiglie ed i bambini fino ai giovani. Nonostante ciò non viene certo dimenticata la tradizione. Infatti nel calendario del locale terranuovese trovano posto anche in questa stagione due appuntamenti ormai storici: l’aperitivo musicale della domenica e la console aperta del giovedì. In questa occasione i deejay del nostro territorio possono prenotarsi ed avere così a disposizione un’ora per mettere i dischi in piena autonomia. Dal punto di vista enogastronomico verranno organizzate diverse degustazioni di vini, con grande attenzione per i vini naturali e le bollicine, il tutto in abbinamento con del buon cibo così da sfruttare anche la presenza quotidiana dei Food Truck all’interno del Parco. Quest’anno per la buona fruizione del posto è on line anche il sito con tutto il menù dei cocktail consultabile ( www.betabar.it ). Se appare ormai chiaro che per questa strana estate 2020 dovremo tutti fare a meno di calca e assembramenti non mancano certo le buone occasioni e le iniziative come quelle messe in piedi dai ragazzi del Beta Bar per passare una serata di svago e allegria in piena sicurezza per poter tornare pian piano alla normalità.

    Lapo Verniani
    Redattore