12 Agosto 2020 - 13:55
More

    Le liste civiche sangiovannesi: ” alcuni cittadini che avevano già pagato la Tari hanno ricevuto una segnalazione di insolvenza”

    Alcuni cittadini di San Giovanni hanno ricevuto segnalazioni sul mancato pagamento della Tari nonostante fossero in regola con i corrispettivi versati negli anni passati. La “denuncia” arriva dalle liste civiche sangiovannesi, che hanno presentato un’interrogazione in consiglio comunale. I civici hanno ricordato che è compito dell’amministrazione Vadi recuperare eventuali insolvenze e il recupero deve essere effettuato con metodologie testate che riducano al minimo richieste non giustificate da precedenti morosità. “ In recenti comunicazioni riguardati i il pagamento degli anticipi della Tari sono indicate eventuali insolvenze riferite ai pagamenti degli anni passati – ha spiegato la minoranza – e alcuni contribuenti hanno ricevuto queste segnalazioni nonostante avessero effettuato tutti i pagamenti dovuti negli anni passati. Diversi di loro, per dimostrare la correttezza della propria posizione tributaria, si sono dovuti recare al Punto Amico usufruendo in alcuni casi di permessi lavorativi. Tra l’altro – hanno proseguito i rappresentanti delle liste civiche sangiovannesi – abbiamo saputo da alcuni contribuenti che il servizio entrate del comune di San Giovanni ha comunicato loro che purtroppo sono state inviate diverse comunicazioni di insolvenze non reali”. L’opposizione ha quindi chiesto al sindaco Valentina Vadi se si è valutato di controllare nuovamente tutte le comunicazioni inviate di insolvenza, per poi contattare direttamente i contribuenti non morosi, senza che questi ultimi debbano preoccuparsi di dimostrare la loro correttezza tributaria.