30 Ottobre 2020 - 16:53

San Giovanni. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno hanno arrestato ieri un uomo che ha aggredito e minacciato a più riprese la compagna con cui convive e poi anche i militari dell’Arma intervenuti nell’abitazione dei due dopo una richiesta pervenuta al numero unico di emergenza 112.
L’uomo, un italiano, pregiudicato anche per reati dello stesso tipo, era già stato condannato per atti persecutori.
Nonostante questo, i diverbi con la compagna sono proseguiti, per lo più legati a futili motivi. In base alla ricostruzione dei militari è verosimile ritenere che fosse sotto l’effetto di sostanze alcoliche o di altro genere, date le condizioni alterate riscontrate dai militari al momento dell’intervento.
E’ stato proprio al culmine dell’ennesimo litigio che si è creato a causa di un raptus di gelosia da parte dell’uomo, che la donna, sentendosi minacciata di morte, ha dovuto allontanarsi da casa e ha quindi richiesto l’intervento dei Carabinieri che, quando sono giunti sul posto, sono stati insultati e spintonati con violenza. Uno dei militari ha schivato un pugno che era stato diretto contro di lui.
A quel punto gli uomini in divisa hanno dovuto procedere con l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale, mentre hanno raccolto le dichiarazioni della donna circa gli episodi pregressi.
L’italiano è stato trattenuto in camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di San Giovanni e dopo associato presso la Casa Circondariale di Arezzo.