domenica, Novembre 27, 2022

158 giorni di Covid in provincia di Arezzo. Metà casi rispetto alla media nazionale

Questa mattina i vertici dell’azienda sanitaria hanno tracciato un bilancio della fase emergenziale del Covid in provincia di Arezzo. Quelli che sono emersi sono numeri che testimoniano la scarsa incidenza della malattia, in questa zona, rispetto ad altre parti d’Italia. I casi ogni 1.000 abitanti sono stati 1,99 in provincia di Arezzo contro il 2,81 in Toscana e il 4,10 in Italia. In valori assoluti, tra il 24 febbraio e il 31 luglio 2020, si sono verificati ad Arezzo 683 casi.
Anche la percentuale dei guariti ha registrato una situazione migliore della media. In Italia è stata di quasi l’81% e in Toscana dell’85,49%. Nella provincia di Arezzo i guariti sono stati 615 con una percentuale del 90,04%. I decessi sono stati 49, che rappresentano il 7,17% del totale dei contagiati. In Toscana si è arrivati al 10,82% e in Italia al 14,20%. Alla data del 31 luglio, la provincia di Arezzo registrava ancora 18 casi positivi. In percentuale il 2,64% contro il 3,69 regionale e il 5,02% nazionale.
La “trincea” anti Covid è stato, in questa provincia, l’ospedale San Donato.Fondamentali anche gli altri ospedali della provincia di Arezzo con i pronto soccorso e i punti di Osservazione Breve Intensiva.
In malattie infettive, sempre nel periodo 24 febbraio – 31 luglio, sono stati ricoverati 137 pazienti con una degenza media di poco inferiore al 14 giorni. 8 i ricoverati in terapia intensiva con una degenza media di quasi 18 giorni. Ci sono poi i pazienti che sono stati ricoverati in entrambi i reparti: 34 con una degenza complessiva media di 28 giorni. In sintesi nell’ospedale di Arezzo sono state ricoverate 179 persone con una degenza media tra i 16 e i 17 giorni. Il momento peggiore è stato il 4 aprile quando al San Donato sono stati ricoverati 64 pazienti: 55 in malattie infettive e 9 in terapia intensiva. A proposito di giorni “neri”, quello con il più alto numero di contagi, sempre in provincia di Arezzo, è stato il 14 aprile: 42 casi. Solo un giorno, ed è stato il 24 aprile, si è registrato più di 1 decesso e sono stati 2.
Lo straordinario impegno del personale sanitario ha avuto il suo prezzo: sono stati effettuati 3.710 tamponi di cui 119 sono risultati positivi. Tutti guariti.
Le strutture che hanno vissuto i giorni più bui sono state le Rsa. Quella di Montevarchi ha registrato 47 positivi, 22 deceduti e 25 guariti. Quella di Bucine 34 positivi, 14 deceduti e 20 guariti.
Per quanto riguarda i tamponi ne sono stati fatti 41.259 con una media di 120, 41 per 1.000 abitanti. I test sierologici sono stati 28.970 con una media di 84,55 per 1.000 abitanti.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile