1 Ottobre 2020 - 00:31
More

    Levane ricorda Lorenzo Foggi nel 75esimo anniversario della sua scomparsa: carabiniere e partigiano, morì in servizio

    Si è svolta oggi al cimitero di Levane la cerimonia in ricordo di Lorenzo Foggi, scomparso nel 1945, 75 anni fa; dal 2004 è a lui intitolata la Stazione dei Carabinieri di Montevarchi.

    Foggi nacque a Terranuova Bracciolini nel 1915, e si arruolò nell’Arma dei Carabinieri nel 1935. Dopo aver partecipato alle operazioni belliche in Africa Settentrionale col Gruppo Mobilitato dei Carabinieri Reali di Tripoli, cosa che gli valse una Medaglia, frequentò il corso per Allievi Sottufficiali a Firenze e fu assegnato alla Stazione di via Moscova a Milano con grado di Vicebrigadiere. Dal 1943 al 1945 aderì poi alla “Formazione Gerolamo”, gruppo partigiano composto da 700 carabinieri operante in Lombardia: il Maresciallo gli conferì poi il “Certificato di Patriota”. L’11 agosto 1945, il Vicebrigadiere Lorenzo Foggi e l’Appuntato Sante Busso, regolarmente comandati di servizio, raggiunsero l’abitazione di un pericoloso ricercato per un duplice omicidio, avvenuto alcuni giorni prima a Mantova. Nell’operazione persero la vita sia Foggi che Busso.

    Alla memoria di Lorenzo Foggi fu concessa la Medaglia di Bronzo al Valor Militare ed alla memoria di Sante Busso fu concessa la Medaglia d’Argento al Valor Militare. La salma del Vicebrigadiere Lorenzo Foggi fù tumulata nel Cimitero Comunale di Levane.