lunedì, Novembre 28, 2022

Montevarchi: un “Insolito Perdono”. Definito il programma della festa

Niente Rievocazione Storica, Gioco del Pozzo e tombola in piazza. Anche il Perdono di Montevarchi subirà una profonda trasformazione. Non è cancellato, ma si limiterà ad alcuni appuntamenti statici, ovvero spettacoli gratuiti e in qualche caso su prenotazione per evitare ogni tipo di assembramento pericoloso per la ripresa del contagio da Covid-19. Quest’anno dunque si accantonerà il programma tradizionale per un’edizione “insolita”, ridotta e sicura caratterizzata da musica, cultura e arte.

Il cartellone sarà inaugurato giovedì 3 settembre, alle 21, all’anfiteatro della Ginestra dall’esibizione del Corpo Musicale Giacomo Puccini.

Il giorno successivo, alle 18 al Circolo delle Stanze Ulivieri, taglio del nastro della rassegna “Sessanta Fotografie” a cura di Enzo Righeschi, mentre alle 21 piazza Varchi ospiterà la cover band Killer Queen e la Ginestra la presentazione del libro di Nedo Migliorini “L’anguilla ed altri racconti”.

Il pomeriggio di sabato 5 sarà incentrato sull’omaggio all’artista Remo Gardeschi al quale nel centenario della nascita è stato dedicato un volume di Federica Marrughini e Lorenzo Bigi (presentazione alle 17 al Chiostro di Cennano). A seguire in Palazzo del Podestà l’apertura della mostra con le opere più significative del pittore montevarchino. Nella stessa giornata, ma alle 18.30 nella sede Rossoblù di via Roma, si alzerà il velo sul busto in bronzo di Gastone Brilli Peri Campione del mondo di automobilismo 1925. Infine alle 21 il concerto del gruppo Beatbox.

Domenica 6 settembre dalle 9 in via Trieste il Raduno Auto e Moto d’Epoca, e alle 17 all’Auditorium di via Marzia la premiazione del Concorso Letterario “Joe e Francis – Una storia d’amore” con lettura collettiva di poesie curata dalle associazioni culturali “Montevarchi Arte”, “Radio Big World” e Giglio Blu di Firenze Onlus”.

I festeggiamenti si chiuderanno l’8 settembre con la Santa Messa celebrata dal vescovo di Fiesole Mario Meini (ore 18) e alle 21 con la processione dalla Chiesa di Santa Maria al Giglio fino alla Collegiata.