martedì, Febbraio 7, 2023

4 milioni e mezzo per le opere idrauliche tra cui la manutenzione straordinaria dell’Arno a San Giovanni

Quattro milioni e mezzo di euro per realizzare 14 progetti tutti cantierabili in tempi rapidi. E’ la lista delle urgenze presentata dal Consorzio 2 Alto Valdarno per il territorio di competenza.
L’elenco è inserito nel piano per l’efficientamento della rete idraulica illustrato questa mattina dal Presidente di ANBI (Associazione nazionale dei Consorzi di Bonifica e Irrigazione) Francesco Vincenzi e dal Direttore Generale Massimo Gargano ai rappresentanti di governo, in un incontro in videoconferenza. “Il Recovery Fund rappresenta una straordinaria opportunità per il rilancio del Paese nel quadro del Green New Deal – hanno spiegato i vertici nazionali di ANBI ai presenti. Con l’iniziativa odierna abbiamo avanzato una proposta concreta e immediata dei Consorzi di Bonifica con il censimento delle opere idrauliche che devono essere efficientate e completate e con la lista dei bacini che necessitano di essere puliti per superare l’interrimento”.

La Presidente del CB2 Serena Stefani, presente con il Direttore Generale Francesco Lisi, commenta: “E’ l’occasione giusta per ottenere le risorse necessarie per dare concretezza a progetti già disponibili e preziosi per migliorare la sicurezza idrogeologica del territorio di nostra competenza. Si tratta di 14 interventi per un totale di 4.500.000 euro che toccano vari punti del comprensorio. Nell’elenco figura il completamento dell’operazione di sistemazione delle arginature leopoldine dell’Arno nel tratto urbano di San Giovanni, attualmente in corso: con poco meno di 730 mila euro riusciremo a realizzare il secondo stralcio dell’opera che prevede la manutenzione straordinaria strutturale del ponte Sandro Pertini”.

Nella lista anche interventi gli interventi di ripristino della sezione idraulica e realizzazione di opere di protezione di sponda sul Borro della Renacciola e nel tratto del corso d’acqua denominato AV10188 nel Comune di San Giovanni V.no e Castelfranco Piandiscò (AR) la somma preventivata è di 300 mila euro. Oltre 130.000 euro saranno necessari per i lavori di conservazione della soglia in pietrame lungo il Fosso di Castiglionchio in loc. Montioni di Sopra, Comune di Rignano sull’Arno e 73.500 euro per il ripristino opere di difesa di sponda sul Torrente Trigesimo o Caposelvi nel comune di Montevarchi.