28 Novembre 2020 - 01:07

La curva Farolfi: “con queste regole stiamo a casa. Essere ultras è aggregazione”

La Curva Sud Vasco Farolfi di Montevarchi ha annunciato che tornerà negli stadi solo quando le attuali restrizioni imposte dal Covid si allenteranno. Fino ad allora gli ultras montevarchini non saranno né al Brilli Peri, nè in trasferta.
“Viste le nuove norme che regolano gli accessi e le presenze negli stadi, prendiamo atto che per noi è impossibile tornare sui gradoni a fare quello che abbiamo sempre fatto, ad essere quello che siamo sempre stati – hanno spiegato-. Essere ultras è aggregazione, tutti in piedi spalla a spalla, è correre verso la balaustra e abbracciarsi dopo un gol. Condividere una birra, esultare tutti insieme. E soprattutto, fare tutto questo perché ci viene naturale. Per quanto legittime e inevitabili, le nuove disposizioni rendono tutto questo impossibile ed hanno l’effetto non secondario di ridurre lo stadio a un teatro, che è quanto di più lontano possa esserci dal nostro modo di vivere la domenica, il nostro giorno più importante. In queste condizioni – hanno concluso gli ultras rossoblù – è un controsenso tornare allo stadio a tifare, e così sarà, in casa e in trasferta, finchè le disposizioni rimarranno queste.
Vedremo come si evolverà la situazione, come e quando cambierà. Moriamo dalla voglia di tornare su quei gradoni e non mancheremo di essere noi stessi per ogni altra occasione o inziativa ma ad ora, con questo calcio, non è tempo per noi”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile