domenica, Novembre 27, 2022

Regionali 2020: poco meno di 3 milioni di toscani chiamati al voto

Seggi costituiti e domani e lunedì si vota per eleggere il nuovo presidente della Toscana e i 40 consiglieri regionali. Sono 2.985.115 i cittadini chiamati alle urne, 1 milione e 547.077 donne, 1 milione e 438.038 uomini, e il numero comprende anche i 140 mila toscani che vivono all’estero e sono iscritti all’Aire e che se vorranno esprimere la loro preferenza dovranno tornare in Toscana.
Cinque anni fa si recarono alle urne 1.441.504 persone: poco più del 48 per cento, l’affluenza più bassa nei cinquant’anni di storia delle Regione.
Si vota domenica dalle 7 alle 23  e lunedì dalle 7 alle 15 e lo scrutinio si svolgerà nel corso del pomeriggio. Nelle sezioni elettorali – 3.936  in tutta la regione, tra cui 17 ospedaliere – oltre 23.600 tra presidenti, segretari e scrutatori sono al lavoro già da oggi per autenticare le schede e attrezzare i seggi.
Nelle sezioni occorre presentarsi con un documento di identità e la tessera elettorale ( in caso di smarrimento il duplicato può essere richiesto agli uffici comunali competenti che saranno aperti anche domenica) e sarà obbligatorio indossare la mascherina e igienizzare le mani prima del voto. Chi è in isolamento a casa per il Covid-19 e ha fatto richiesta, perchè in quarantena o in isolamento fiduciario, potrà votare da casa.
Alle Regionali 2020 corrono in Toscana sette candidati alla carica di governatore, sostenuti da quindici liste: due non si presentano in tutte le tredici circoscrizioni in cui è suddivisa la regione. Se nessuno raggiungerà almeno il 40 per cento dei voti scatterà tra due settimane il ballottaggio:. Dal 1970 ad oggi è l’undicesima volta che i toscani sono chiamati a eleggere i loro rappresentanti in Consiglio regionale e dal 2005 eleggono direttamente anche il presidente della giunta.
Riguardo alle province con più votanti, in testa quella fiorentina (775.840 cittadini a quindici giorni dal voto), con Firenze è anche il Comune con il maggior numero di iscritti nelle liste elettorali (286.633).
Sul podio, uniche altre città con più di centomila elettori, ci sono anche Livorno (136.899) e Prato (133.899). Tra le province invece, dopo la città metropolitana fiorentina, il primato per numero di elettori va a Lucca (344.537), seguita da Pisa (335.637), Livorno (280.479), Arezzo (270.581) e Pistoia (237.945). Le province con meno elettori sono Siena (208.547), Prato (182.755), Grosseto (177.332) e Massa-Carrara (171.462).

Per saperne di più:
Consulta la banca dati di tutte le elezioni in Toscana (non solo regionali) curata dall’Osservatorio elettorale regionale: https://www.regione.toscana.it/-/elezioni-in-toscana