29 Ottobre 2020 - 03:51

“Mala Movida” a Figline, Pittori e Arcamone (Lega):”tardivo l’intervento del sindaco”

  1. Sui fatti in centro storico di Figline avvenuti sabato scorso intervengono con una nota i consiglieri della Lega Silvio Pittori e Giorgia Arcamone.Questi ultimi scrivono:”abbiamo preso atto del contenuto di un post ‘affisso’ sulla propria pagina fb dal Sindaco Giulia Mugnai, che annuncia di avere atteso la chiusura delle urne per proclamare il proprio prossimo interessamento per la gravissima situazione che affligge il centro storico di Figline Valdarno, caratterizzato, a quanto riferito agli scriventi dai cittadini del centro storico e da quanto emerge dai video e dalle fotografie, da risse, presunto spaccio, defecazioni pubbliche, lancio di sanpietrini etc. Il post del Sindaco non è casuale- affermano Pittori e Arcamone- domani sera il Sindaco incontrerà una delegazione dei cittadini del centro storico, furiosi per lo stato di abbandono in cui versa la nostra cittadina e per l’incapacità dell’amministrazione, nel corso di questi mesi estivi, di assumere provvedimenti idonei a fare cessare la violenza ed il degrado, riportando alla normalità una piazza come quella Marsilio Ficino (e dintorni) che rappresenta il cuore pulsante della nostra cittadina. Per questo ha ritenuto opportuno di proclamare sino da oggi il proprio interessamento, che avrebbe al contrario dovuto concretamente emergere già all’inizio dell’estate, quando i cittadini e gli stessi consiglieri comunali di opposizione avevano evidenziato la gravità della situazione cui erano esposti tutti i cittadini, ed i giustificati timori dei genitori nel sapere i propri figli fuori dopo le 23.00. Semplice muoversi adesso con il favore della stagione, ma resta la responsabilità politica, e non soltanto, di avere abbandonato al proprio destino i cittadini per ben quattro mesi, quando sarebbe stato sufficiente assumere pochi ma immediati provvedimenti (ricordiamo ancora una volta al Sindaco i poteri che sono riconosciuti al primo Cittadino dal TUEL e dai vari decreti emessi in materia!), per riportare alla normalità una situazione assolutamente intollerabile. Tardivo pertanto oramai l’intervento del Sindaco- terminano gli esponenti della lega- ma i cittadini possono confidare nelle piogge autunnali che prescindono fortunatamente dai non ancora assunti provvedimenti amministrativi a tutela della collettività!”
Serena Paoletti
Redattrice