28 Ottobre 2020 - 07:07

Buoni Spesa: il comune di San Giovanni ha raccolto oltre 12000 euro e fa partire una nuova distribuzione

Grazie a 12 .837 euro donati dai cittadini da lunedì 28 settembre parte la nuova erogazione dei buoni spesa del comune di San Giovanni. Questi 12.837 euro sono stati donati dalle cittadine e cittadini sangiovannese che il Comune ha potuto raccogliere con l’attivazione di un conto corrente ad hoc, così come previsto dall’ordinanza della Protezione civile n.658 del 29-3-2020, rendono possibile l’attivazione della seconda fase dei Buoni Spesa destinati a tutti coloro che si trovano in condizioni di fragilità economica a causa dell’epidemia da Covid-19. Il Sindaco Valentina Vadi ha espresso a proposito tutta la sua soddisfazione:“Un ringraziamento speciale a tutta la comunità di San Giovanni V.no che ancora una volta ha mostrato generosità e solidarietà nei confronti di chi si trova in situazioni di difficoltà”.

A partire da lunedì 28 settembre potrà essere richiesta ai Servizi sociali del Comune di San Giovanni Valdarno la nuova attivazione dei buoni spesa previsti dall’Ordinanza della Protezione civile n.658 del 29-3-2020. Potranno accedere al beneficio tutti i cittadini residenti che si trovano in condizioni di fragilità economica a causa della situazione derivante dal Covid-19. L’erogazione avverrà secondo una valutazione dell’assistente sociale con riferimento ai seguenti  criteri: condizione di indigenza o di necessità individuate dai servizi sociali e/o derivanti dall’emergenza epidemiologica in atto,numerosità del nucleo famigliare e presenza di minori, situazioni di fragilità dovute all’assenza di reti familiari e di prossimità, situazioni di marginalità e di particolare esclusione, nuclei con disabili in condizione di fragilità economica, situazione di non  occupazione con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico.

Il Comune di San Giovanni Valdarno ha inoltre individuato l’entità dei buoni spesa che sarà possibile ottenere nella seguente modalità: nuclei familiari composti da n.1 persona  80 euro, nuclei familiari composti da n.2 persone 120 euro, nuclei familiari composti da n.3 persone 160 euro, nuclei familiari composti da n.4  persone 200 euro, nuclei familiari composti da n.5 o più persone 220 euro ed infine la presenza di neonati-infanti da 0 a 3 anni  + 40 euro.

Il buono spesa sarà erogato sulla base di una domanda e autocertificazione secondo il modello scaricabile dal sito web del Comune di San Giovanni Valdarno www.comune.san-giovanni-valdarno.ar.it e dopo colloquio telefonico  con l’assistente sociale. L’autocertificazione dovrà attestare la condizione di indigenza o necessità della persona o del nucleo familiare dovuta ad insufficienza o perdita della principale fonte di reddito. Ai fini della massima semplificazione la domanda compilata può essere inviata per posta elettronica al Comune all’indirizzo emergenzacovid19@comunesgv.it. Solo in caso di indisponibilità degli strumenti informatici la domanda potrà essere presentata agli uffici dell’Ente (Punto Amico via Garibaldi, 43 nel rispetto delle modalità protette derivanti dalla attuale situazione epidemiologica). Il buono spesa potrà essere speso in qualunque esercizio commerciale alimentare che aderisca al programma. La lista degli esercizi commerciali è riportata su www.comune.san-giovanni-valdarno.ar.it  Per ricevere ulteriori informazioni ed indicazioni sulle procedure rivolgersi dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ai numeri 0559126255- 0559126214- 05591257 o scrivere email:  emergenzacovid19@comunesgv.it

Lapo Verniani
Redattore