28 Ottobre 2020 - 06:54

Calcio giovanile. Ufficializzata la partnership tra ASD Terranuova Traiana e Modena FC

L’ASD Terranuova Traiana ha svelato ufficialmente la nuova collaborazione con il Modena Football Club 2018, la cui prima squadra milita nel girone B del campionato nazionale di Lega Pro.
Il nuovo progetto di affiliazione tra queste due compagini si basa su “tre pilastri essenziali” come la formazione per tecnici e dirigenti, lo scouting e la realizzazione di eventi, come la Coppa Modena Football Club che si terrà nel 2021, sempre nel tentativo di diffusione di valori quali il rispetto, l’educazione, l’integrazione e l’inclusione sociale.
“Il modello di affiliazione del Modena FC, rivolgendosi a piccoli e giovani atleti, ha l’obbligo e la determinazione di contribuire alla diffusione di una giusta ed equilibrata mentalità sportiva. – fa sapere il Terranuova Traiana – Nell’ambito della partnership verrà istituto il Premio Fair Play per quelle società affiliate che si distingueranno per disciplina e sociale”.
Ad oggi il progetto di affiliazione Modena F.C. ha raggiunto le 70 società. Il coinvolgimento di club italiani e stranieri ha l’obiettivo di esportare la metodologia modenese sia da un punto di vista tecnico e sportivo sia dal punto di vista commerciale, valorizzando il brand in termini di riconoscibilità ed ampliamento del bacino d’utenza.
“Sono estremamente orgoglioso di questo primo passo, che apporterà al progetto del Terranuova Traiana benefici e soddisfazioni, dando nuove possibilità a tutti i tesserati e allo staff tecnico valdarnese. – ha commentato il Responsabile del Settore Giovanile biancorosso Andrea Attili – Durante l’arco della stagione ci saranno numerose occasioni per visionare i ragazzi biancorossi, per organizzare lezioni per gli istruttori terranuovesi e per studiare eventi in collaborazione con il club emiliano. Con l’obiettivo a medio termine di realizzare basi solide per un futuro che possa permettere al nostro club di costruire giocatori in casa e, con il tempo, di riuscire ad autosostenersi”.