20 Ottobre 2020 - 13:21
More

    Montevarchi: test sierologici per gli studenti. Il bilancio del sindaco. In arrivo i tamponi rapidi per la cittadinanza

    Oltre 1500 studenti di elementari, medie e superiori, su una popolazione scolastica di circa 3000 ragazzi, ha aderito allo screening sierologico offerto gratuitamente dal Comune di Montevarchi per un rientro a scuola in sicurezza. Solo 3 casi sono risultati positivi alla presenza di anticorpi IgG prodotti contro il SARS-CoV-2 per rivelarsi poi negativi al successivo tampone oro-faringeo.
    “Abbiamo registrato un’ottima risposta – ha affermato il sindaco Silvia Chiassai Martini – e ringrazio quanti hanno contribuito all’iniziativa”. Un lungo elenco di volontari che comprende l’esercito, la Croce Rossa, la Protezione Civile e la Misericordia cittadine, il Lions Club, l’Istituto Palloni e tanti medici e infermieri che si sono messi a disposizione per somministrare i test. In ultimo le parrocchie di Sant’Andrea e Giglio che hanno dato la disponibilità dei locali. Lo screening sarà ripetuto ogni mese, durante il periodo di emergenza sanitaria, e il prossimo appuntamento è già programmato per i sabato 24 e 31 ottobre. “L’obiettivo – ha ripreso la prima cittadina – è di svolgere un’indagine accurata e individuare i possibili asintomatici, frequenti tra i giovani, per impedire la chiusura di classi e plessi scolastici che avrebbe conseguenze pesanti anche per le famiglie”.
    Ma non è tutto perché entro il mese prossimo sarà attivata un’altra opportunità per i residenti. “Grazie ai quasi 70 mila euro raccolti durante il periodo dell’emergenza su iniziativa di Curva Sud “Farolfi”, Aquila Calcio, Associazione Memoria Rossoblù, Avis e amministrazione comunale – ha proseguito Chiassai Martini – riusciremo ad attivare un servizio di tamponi rapidi gratuiti per la popolazione e in particolare per gli anziani. Un contributo significativo soprattutto in autunno per capire se eventuali sintomi presenti siano riconducibili all’influenza stagionale oppure al Covid. Nel giro di 10 minuti i test riusciranno a dare una risposta e in caso di positività si attiverà il percorso sanitario previsto da protocollo”. Sentiamo il sindaco Chiassai.