25 Ottobre 2020 - 01:26
More

    Approvata la nuova edizione del piano di emergenza esterna della Polynt

    E’ stata approvata questa mattina l’edizione aggiornata del piano di emergenza esterna dell’Azienda “Polynt SpA” di San Giovanni Valdarno, per la prevenzione del rischio industriale. Un documento che individua i rischi e le azioni da adottare per ridurre gli effetti di eventuali incidenti e le misure di autoprotezione per la popolazione. La revisione del piano è iniziato quasi 2 anni fa, nel novembre del 2018, con un’esercitazione di protezione civile su scala reale, organizzata per verificare le procedure di emergenza interne all’azienda, nonché i modelli d’intervento previsti dal piano di emergenza esterna.
    Ha lavorato per questo un gruppo tecnico misto composto, oltre che da personale della Prefettura e dell’azienda, da Vigili del fuoco, Arpat, Comune di San Giovanni Valdarno, Provincia di Arezzo, Azienda Usl Toscana Sudest (Centrale Operativa 118 e Dipartimento di Prevenzione) e Forze di Polizia.
    Per favorire il coinvolgimento della popolazione, a partire dal 20 gennaio 2020 è stata pubblicata per 45 giorni sui siti della Prefettura e del Comune di San Giovanni Valdarno, un’informativa alla popolazione sull’edizione aggiornata sui contenuti del piano di emergenza esterna, corredata da un questionario sulla comprensione e il gradimento del documento informativo. Per i cittadini residenti nella zona critica, i documenti sono stati, inoltre, trasmessi anche per posta ordinaria.
    Anche per l’edizione 2020, l’analisi di rischio ha evidenziato che nessuno degli scenari incidentali ipotizzati comporta l’estensione dei propri effetti al di fuori dei confini dello stabilimento, in misura da essere ritenuta dannosa o pericolosa per la popolazione e l’ambiente.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile