martedì, Dicembre 6, 2022

Intervista esclusiva al Magistrato Gian Carlo Caselli, ospite del Moby Dick. Sicurezza, legalità e appello ai giovani

La penultima giornata del Moby Dick Festival vede tra i protagonisti il magistrato Gian Carlo Caselli, una vita al servizio dello stato. Ha combattuto le Brigate Rosse e la criminalità organizzata, è stato membro del Consiglio Superiore della Magistratura e Procuratore della Repubblica al Tribunale di Palermo. Ha scritto un libro “Lo stato illegale” con Guido Loforte. Lo abbiamo incontrato alcune ore prima della sua presenza al Moby e ci ha parlato a 360° di quello che gli sta più a cuore. La sicurezza e la legalità. Non sono mancati anche riferimenti ai giovani. “Rimproverate noi anziani per quello che non siamo riusciti a fare, ma ricordatevi che il futuro è nelle vostre mani. E il futuro è quello che costruiamo con le azioni di oggi. Tocca a voi”, ha detto Caselli. Sentiamo la sua intervista esclusiva a Valdarno 24.

Sul palco del Moby Dick, in questo sabato che ha alternato pioggia a schiarite, anche Elsa Fornero, ex ministro del Governo Monti. Molto discussa la sua riforma sulle pensioni. E proprio di questo, tra le altre cose, ha parlato nel suo intervento, ricordando la campagna che le si è scatenata contro dopo quei provvedimenti anche nella sua città, Torino.  Ha poi sottolineato che l’Italia, a quell’epoca, era sull’orlo del baratro e non poteva che essere fatta una riforma del genere. “Non mi pento della scelta, ma sono dispiaciuta delle offese ricevute”.

Altri ospiti Edoardo Albinati, scrittore, la giornalista Alessandra Tedesco, Stefano Massin romanziere, saggista e autore teatrale, Oscar Farinetti, imprenditore e Alessandro Perissinotto. Domani il gran finale.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile