29 Ottobre 2020 - 00:11

Aree verdi. Grasso attacca la Chiassai: “in 5 anni non ha fatto niente”

Il consigliere di Montevarchi Democratica Francesco Maria Grasso ha attaccato la sindaca Silvia Chiassai per la mancata manutenzione e realizzazione delle aree verdi della città accusandola, in cinque anni, di essersi disinteressata di questo settore e di non aver fatto niente. “Non ha realizzato il parco dei cappuccini, non ha realizzato il parco dell’arno e collegato il tutto con il parco di levane, non ha iniziato il percorso ciclabile dalla capannina a Levane, non ha ristrutturato ed attivato la capannina. Solo parole e proclami – ha detto Grasso -. Tanto questo è vero che, accortasi del fatto, ha dovuto spendere in tutta fretta, prima delle elezioni del settembre scorso, una cifra non indifferente per mettere qualche giochino ai giardini dell’Arno. Chi è di Montevarchi sa bene come finiranno quei giochini nella stagione invernale senza un controllo e senza una capannina aperta”.
Per Grasso ancora più negativo il voto sulla manutenzione del verde. “Erba alta e sudicio, percorsi pedonali per il quinto anno con erba alta e senza taglio. Schifo assoluto per chi ha trascorso l’estate in città e per chi ama passeggiare – ha tuonato il consigliere -. Ancora stamattina vi è questa indecenza. Senza contare le erbe e le macchie presenti nei marciapiedi delle nostre strade. Incuria e degrado sono sotto gli occhi di tutti”.
“Questa sindaca ed i suoi assessori e consiglieri porteranno questo marchio di vergogna politica per decenni.
– ha concluso Grasso -. Mai, nella storia della nostra città, il verde ha tanto sofferto mentre sono state raccontate frottole di propaganda senza vergogna spendendo soldi di noi cittadini per spot ed interventi televisivi”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile