25 Ottobre 2020 - 00:46
More

    Droga. Due denunce in Valdarno. Nei guai anche uno spacciatore a Montevarchi

    Proseguono da parte delle forze dell’ordine i servizi mirati alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di stupefacenti. In prima linea i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno. In orario notturno un 25enne di San Pancrazio è stato trovato alla guida sotto l’effetto di droga dai Carabinieri di Bucine, impegnati nei consueti servizi di perlustrazione del territorio. I militari, insospettiti dall’atteggiamento del giovane – che all’atto del controllo manifestava evidenti segni di nervosismo – e dal fatto che dall’abitacolo provenisse un forte odore marijuana, hanno deciso di procedere ai controlli per accertare l’assunzione di sostanze stupefacenti. Il 25enne è stato quindi portato all’ospedale Santa Maria dove gli esami di laboratorio hanno evidenziato la presenza di “cannabinoidi” nell’organismo. Il ragazzo è stato deferito dai Carabinieri in stato di libertà e segnalato alla Prefettura di Arezzo per i provvedimenti amministrativi del caso.
    In seconda battuta, ad entrare in azione sono stati i Carabinieri della Stazione di Montevarchi, impegnati in un servizio di pattuglia nei vicoli del centro storico della città valdarnese. Nel corso del servizio, ai militari non è sfuggito l’atteggiamento guardingo di un uomo di 45 anni, albanese, già noto alle forze dell’ordine per analoghi trascorsi penali.
    Nel momento in cui ha visto gli uomini in divisa, l’uomo si è innervosito e ha cambiato bruscamente direzione, allontanandosi. I Carabinieri, insospettiti, hanno quindi monitorato la situazione in maniera discreta e lo hanno rintracciato di nuovo con osservazione a distanza. L’intuizione si è rivelata giusta e poco dopo si è avvicinato alla casa del pregiudicato un giovane, anche lui già conosciuto dai militari per essere un regolare assuntore di sostanze stupefacenti. Dopo una contrattazione veloce, lo spacciatore e il giovane si sono appartati, per poi separarsi dopo pochi istanti. I Carabinieri hanno quindi deciso di intervenire ma lo spacciatore, quando ha visto che si stavano avvicinando, si è dato alla fuga, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Gli operanti sono comunque riusciti a bloccare ed identificare l’acquirente, che verrà segnalato alla Prefettura di Arezzo per i provvedimenti amministrativi del caso.
    E’ stato accertato che aveva appena acquistato una dose di cocaina. E’ iniziata quindi una battuta di ricerca, condotta senza tregua nei vicoli del centro storico di Montevarchi, al termine della quale i Carabinieri sono riusciti a rintracciare lo spacciatore, a bloccarlo ed a sottoporlo a perquisizione. Il pregiudicato, nonostante un vano tentativo di occultare lo stupefacente, è stato trovato in possesso di una dose di eroina e di una di marijuana, confezionate e pronte per la vendita. Di fronte al palese quadro indiziario, il quarantenne, con precedenti di polizia alle spalle, è stato deferito per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La droga è stata sequestrata, e verrà sottoposta alle analisi chimiche, dalle quali sarà possibile determinare l’intensità del principio attivo, e, conseguenzialmente, il potenziale qualitativo.