5 Dicembre 2020 - 00:54

Macchinario della Menarini. Paolo Ricci: “Le dichiarazioni del sindaco di Montevarchi sono contraddittorie”

Ieri pomeriggio in consiglio comunale a Montevarchi è stata di nuovo affrontata la vicenda del macchinario della Menarini e dei cosiddetti “falsi tamponi”, che ha fatto molto discutere negli ultimi mesi con continui scambi di accuse tra il sindaco Chiassai e la Asl. Il consigliere di Avanti Montevarchi Paolo Antonio Ricci ha definito le dichiarazioni del sindaco ancora contraddittorie. “Dopo avere pubblicamente affermato in consiglio comunale che il macchinario era stato acquistato– tra l’altro indicandoci che vi erano state uscite dal conto corrente – ieri, in risposta ad una nostra mozione sull’argomento, ha detto cose diverse”.
“Infatti, nel mese di maggio – ha proseguito Ricci – Chiassai ci ha fornito i documenti bancari in cui venivano evidenziate uscite dal conto corrente per euro 16.500. Ieri ha affermato che il conto corrente dedicato è tuttora intonso. Da parte nostra non si può che essere favorevoli al fatto che lo strumento non sia stato pagato, vista la sua inutilità, ma non è possibile accettare questa modalità poco trasparente, a nostro giudizio, dell’utilizzo di quei fondi e le tante affermazioni mai coerenti rispetto alle precedenti”.
Oggi più che mai – ha concluso Ricci – siamo convinti della necessità di fare chiarezza su questa vicenda creando un’occasione idonea in cui coinvolgere i cittadini donatori grazie ai quali sono stati raccolti i fondi nonché la ASL che è l’istituzione sanitaria interessata”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile