24 Febbraio 2021 - 21:44

Conclusi a Cavriglia i lavori di asfaltatura sulle strade comunali. Un intervento da 50.000 euro

L’amministrazione comunale di Cavriglia è impegnata nel portare avanti opere di manutenzione ordinaria e straordinaria riguardanti la rete stradale all’interno del proprio territorio. Questi interventi sono mirati in particolare a garantire la necessaria sicurezza a cittadini e automobilisti. In questi giorni si  è concluso il restyling degli asfalti in vari tratti stradali del territorio comunale, ricreando la giusta quota nella carreggiata e andando a riempire i vari avvallamenti creati dall’usura e dagli agenti atmosferici, con il riporto in quota di alcuni avvallamenti creatisi per l’usura.
I lavori erano stati programmati nei mesi scorsi e sono stati effettuati a costo zero per l’ente, che ha beneficiato di un contributo del Ministero degli Interni che ha interamente coperto il costo dell’intervento per un importo di poco superiore ai 50.000 euro. Questi i tratti interessati dai lavori giunti a conclusione: la Strada Comunale di La Selva nel tratto che congiunge la località a Montegonzi, la Strada che congiunge Massa Sabbioni a Caiano, l’ex parco naturale, la zona della SC Montanina tra l’omonimo abitato e Santa Barbara, dove verrà asfaltata anche via dell’industria ed un tratto della Strada di Secciano prospiciente la pieve di San Pancrazio.
Già programmate per la conclusione di questo anno e l’inizio del 2021 altre opere di asfaltatura: a Meleto nel parcheggio di via Sdrucciolo e nel lottizzo ex Bruschi, nell’arteria comunale di Casalone, nella località Pelandi (tra il Neri e San Pancrazio), una parte ancora sterrata di Via degli Olmi al Neri, il tratto della SC di Caiano da Castelnuovo dei Sabbioni fino al bivio di Le Corti ed infine alcuni tratti nella Strada Comunale di Poggio alle Monache. E ancora la SC di Sereto, l’arteria che conduce ad Erboli e in Via 4 Luglio a Meleto. A Cavriglia capoluogo verranno poi asfaltate via Aldo Moro, via Pietro Gori, via Bicchieraie e via Casina Brena.

Lapo Verniani
Redattore