19 Gennaio 2021 - 22:04

“Sulla Bekaert Giani e Mugnai usano solita tecnica dello “scaricabarile”. L’accusa di Fratelli d’Italia

I rappresentanti di Fratelli d’Italia di Figline e Incisa Valdarno Enrico Venturi, Giorgia Arcamone e Valentina Trambusti sono intervenuti in merito alla vicenda della Bekaert, da un lato esprimendo vicinanza ai lavoratori, dall’altro sottolineando quella che è stata definita l’inerzia e la cattiva gestione del tavolo di crisi da parte del PDd locale, regionale e nazionale.
“Riteniamo in questo senso politicamente inadeguate le parole della Sindaca Mugnai e del Presidente della Regione Giani che, dopo mesi di silenzio, con la solita tecnica dello “scaricabarile”, soltanto adesso richiamano l’attenzione del loro stesso partito al Governo mentre da parte di questo, intanto, ancora non è stato ancora convocato il tavolo di confronto al MEF – hanno aggiunto -. Come già evidenziato in occasione della campagna per le Regionali di Valentina Trambusti, insieme all’On. Rizzetto di FdI, é necessario dare subito un futuro
ai nostri lavoratori e una prospettiva al nostro territorio, possibili soltanto con la reindustrializzazione del sito produttivo”.
Sulla vicenda è intervenuto anche l’On. Donzelli , che ha ricordato come, oggi, l’unica cosa che conta è non
abbandonare le 176 persone e le loro famiglie. “Non possono pagare gli errori di altri – ha detto – : si rinnovino subito gli ammortizzatori e si cerchi attivamente una soluzione contro i licenziamenti dei lavoratori. Per questo sulla vicenda dei licenziamenti ho presentato un’interrogazione urgente al Governo. Sulla Bekaert abbiamo provato in ogni modo a sottoporre la nostra collaborazione a governo e Regione. Purtroppo registriamo che questo è stato inutile”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile