lunedì, Dicembre 5, 2022

Nuovi ecografi wireless ultraportatili per le centrali 118 della Usl Sud Est. Stamani la consegna in Valdarno

Questa mattina all’ospedale di Santa Maria alla Gruccia, alla presenza del direttore del dipartimento emergenza urgenza della Asl Toscana Sud Est Massimo Mandò, sono stati illustrati i nuovi ecografi wireless ultraportatili, di cui saranno dotate le centrali 118 dell’azienda sanitaria. Sarà possibile fare ecografie avanzate direttamente sul posto e intervenire con più efficacia sui pazienti.
I quattro apparecchi arriveranno alle Centrali 118 di Arezzo, Siena e alla stazione Elisoccorso di Grosseto e sono stati donati da MS Arredamenti Srl, azienda del Valdarno con sedi in Italia e ad Oakland in California, specializzata in arredi per fashion, gioiellerie e Wine bar.
“In questi mesi – ha detto il dottor Mandò – il lavoro delle nostre centrali di emergenza è profondamente cambiato. Gli operatori, sia medici che infermieri, sono stati chiamati ad una crescita professionale e tecnica straordinaria. Il Covid ci ha spinto a migliorare sia la parte d’intervento che quella dell’uso delle tecnologie. Questi nuovi ecografi rappresentano un ulteriore straordinario salto in avanti. Sono strumenti piccoli, efficaci, facili da utilizzare e molto utili. Con questi apparecchi – ha aggiunto – siamo in grado di effettuare direttamente sul posto analisi avanzate sullo stato di salute di un ferito; possiamo, ad esempio, effettuare un’ecografia toracica o addominale con grande precisione e stabilire fin da subito le modalità d’intervento, andando notevolmente a migliorare la nostra efficacia di cura e preparando al meglio la presa in carico dell’ospedale”.
L’ecografo  IRW5LC produce immagini ecografiche ad alta risoluzione e le trasmette in modalità wireless a più dispositivi smart iOS o Android, per cui è possibile vedere i risultati anche nei telefoni cellulari. Un sistema ecografico estremamente versatile che ben si adatta a situazioni particolarmente critiche come i reparti di Emergenza, Urgenza, Anestesia e Rianimazione, dove è molto importante dare una immediata risposta a quesiti clinici ed eventualmente indirizzare il caso a ulteriori applicazioni cliniche o alle terapie più appropriate.

Il dottor Massimo Mandò ai nostri microfoni