mercoledì, Novembre 30, 2022

Seconda sconfitta consecutiva per l’Aquila, che perde 2-1 a Trestina nel recupero di serie D

Non è ricominciato bene il campionato del Montevarchi, almeno a livello di risultati. I rossoblù, dopo aver perso l’ultima gara in campo esterno a Foligno, sono usciti battuti anche oggi pomeriggio, 2-1, sul terreno del Trestina, nella gara di recupero dell’ottava giornata. Certo, bisogna considerare le tante assenze cui ha dovuto far fronte anche in questa gara Malotti, ma occorre ritrovare presto la condizione giusta e la retta via. La partita in terra umbra, infatti, dopo una buona partenza, è scaduta di tono e di reazione se n’è vista poca. I calciatori che hanno contratto il Covid si sono negativizzati solo ieri e non sono scesi in campo nel match odierno, disputato in buona parte sotto la pioggia e su un terreno di gioco inzuppato. Meglio decisamente il primo del secondo tempo per l’Aquila, che prima di subire la rete dello svantaggio ad opera dell’ex Essoussi, il suo goal un autentico capolavoro, aveva creato un paio di pericoli con Frugoli. Nella ripresa, a parte una traversa all’8° colpita ancora da Frugoli, poche sono state le occasioni per pareggiare. Anzi, al 37° i padroni di casa hanno raddoppiato, complice un infortunio del portiere Marziano, che si è fatto sfuggire il pallone facendo un assist involontario molto invitante per Benedetti, che ha messo la palla in rete. In pieno recupero la rete della bandiera siglata da Martinelli, che ha portato la sua squadra sul 2-1. Ma ormai era troppo tardi e a niente è servito il forcing finale. Al 50°, tra l’altro, i valdarnesi hanno avuto una palla goal per il clamoroso parteggio, ma su angolo la palla è terminata fuori di un soffio. Da segnalare un infortunio per Achy e l’espulsione di mister Malotti per proteste. Insomma,  una nuova battuta d’arresto per i rossoblù, chiamati a cambiare marcia a partire dal prossimo match interno.

Il servizio