23 Gennaio 2021 - 21:05

Montevarchi: rientro a scuola con il progetto “Ti Accompagno”.

Anche il Comune di Montevarchi partecipa al progetto “Ti accompagno” coordinato dalla Provincia di Arezzo e finanziato dalla Regione, con la supervisione della Prefettura, per garantire un tutoraggio alla fermate dei bus che eviti gli assembramenti dovuti alla ripresa delle attività in presenza nelle Scuole Superiori.
Cinque le fermate nel territorio comunale considerate più frequentate e poste sotto il “controllo” dei volontari della Protezione Civile e delle Associazioni dei Carabinieri in congedo e degli Alpini: lo snodo intermodale alla stazione ferroviaria, le fermate di viale Matteotti per l’Isis Varchi e lungo viale Diaz all’altezza dell’Hotel Delta e a Levane quelle di via Venezia e via Leona.
“Questo progetto si basa sul fornire informazione e assistenza ai ragazzi – ha spiegato il sindaco Silvia Chiassai Martini – per evitare il rischio di formare assembramenti alle fermate. All’ interno del bus poi è richiesto il rispetto del distanziamento fisico, con un’occupazione del 50% della capienza del mezzo, mentre i tutor forniranno le informazioni necessarie e inviteranno gli studenti, in caso di necessità, a utilizzare la corsa immediatamente successiva senza accalcarsi sul primo mezzo in arrivo. Ho molta fiducia nel senso di responsabilità dei nostri ragazzi che hanno voglia di tornare a frequentare le lezioni in presenza e che pertanto mi auguro saranno collaborativi seguendo le indicazioni date e osservando le regole sul rispetto del distanziamento fisico e sull’utilizzo della mascherina per aiutarci nella battaglia contro il virus. Per quanto riguarda il Comune di Montevarchi, si tratta di un ulteriore servizio di prevenzione per favorire la ripresa in sicurezza della didattica, che si aggiunge alla straordinaria partecipazione ottenuta con il tracciamento di migliaia di test sierologici e di tamponi rapidi effettuati alla popolazione scolastica e ai cittadini. Uno sforzo e un impegno continuo per la nostra comunità nella lotta al Covid-19 che ha l’unico obiettivo di combattere insieme questa situazione senza lasciare indietro nessuno, specialmente il mondo della scuola che è il nostro futuro”.