21 Gennaio 2021 - 08:45

Palestra e piazza Vittorio Emanuele. Il Gruppo Democratici: “A Castelfranco solo le briciole

Ci vogliono maggiori risorse per ultimare i lavori in piazza Vittorio Emanuele e per ristrutturare la palestra comunale di via Aretina. Sollecitazioni arrivate nell’ultimo consiglio comunale di Castelfranco Piandiscò dal consigliere del Gruppo Democratici Gian Carlo Vecchi. “Ho sottoposto al Sindaco Enzo Cacioli due temi di forte interesse per chi abita a Castelfranco e per chi guarda al futuro. Sono argomenti che devono avere una risposta concreta sia negli investimenti che nella tempistica”, ha detto Vecchi, che ha precisato di rappresentare anche il pensiero di tanti elettori del Pd.
Il consigliere ha sottolineato che i lavori effettuati fino ad oggi per la manutenzione della pavimentazione nella piazza del paese manifestano numerose mancanze dovute alla sostituzione, solo in parte, della pietra e alla presenza di ingombranti pozzetti in cemento con vistosi rattoppi nei quadranti laterali e nelle quattro vie adiacenti. “L’ illuminazione pubblica a led, inoltre, poteva prevedere l’inserimento di corpi illuminanti più adatti al centro storico e meno invasivi con l’eliminazione dei vecchi cavi e collegamenti aerei inutilizzati – ha proseguito Vecchi -. Infine per valorizzare la piazza è assolutamente necessario un nuovo arredo urbano e soluzioni per migliorare la gestione del suolo pubblico da parte delle attività commerciali esistenti. Per questo vogliamo sperare che nel piano delle opere del 2021 l’amministrazione comunale preveda risorse adeguate per portare a termine un serio intervento di valorizzazione della piazza Vittorio Emanuele e favorire il recupero ed il rilancio economico, sociale e culturale dell’intero paese di Castelfranco”.
Riguardo invece alla palestra, il consigliere comunale ha chiesto all’amministrazione di fornire risposte esaurienti alle difficoltà segnalate da tempo. “La struttura ha dimensioni molto limitate, non ci sono spogliatoi adeguati né spazi per gli accompagnatori. Questo purtroppo ne limita molto l’utilizzo e non consente nessuna attività sportiva di squadra, come basket e pallavolo – ha sottolineato Vecchi -. Se vogliamo dare pari dignità e opportunità ai cittadini è necessario che nel bilancio 2021 vengano previste le risorse per progettare un intervento di ampliamento della struttura, cosi come è già stato previsto per le altre palestre del comune, in particolare per quella di Piandiscò. In caso contrario – ha concluso – sarebbe l’ennesima dimostrazione che le scelte vengono fatte a senso unico, senza criteri di equità tra i cittadini e senza una visione coerente e complessiva del territorio… in poche parole che il Comune Unico di Castelfranco Piandiscò è fallito!”

Marco Corsi
Direttore Responsabile