24 Febbraio 2021 - 22:18

Il Comune di Figline Incisa ha regalato 200 libri alle biblioteche delle scuole primarie

Accrescere la cultura, anche e soprattutto in un periodo come questo, invogliando le giovani generazioni alla lettura. E’ questo lo scopo dell’iniziativa del comune di Figline e Incisa Valdarno, che ha deciso di regalare oltre 200 nuovi libri alle biblioteche delle scuole primarie del territorio. I referenti di ogni plesso scolastico (La Massa e Petrarca di Incisa, San Biagio, Del Puglia, Matassino e Cavicchi di Figline) sono stati invitati a scegliere libri adatti ai bambini tra i 6 e i 10 anni, in modo da aggiornare con nuove uscite gli scaffali delle biblioteche scolastiche e offrire agli alunni nuovi stimoli per appassionarsi alla lettura.
“I referenti di ognuno dei sei plessi di scuola primaria del territorio – spiega l’assessore alla Scuola, Francesca Farini – hanno a disposizione 400 euro, da spendere in una libreria del territorio per arricchire le biblioteche scolastiche, in modo da utilizzarli in classe o invogliare i bambini a prenderli in prestito e a leggerli a casa. La promozione della lettura, infatti, parte dalla tenera età ed è un tema che ci sta particolarmente a cuore, sia come ente che come Amministrazione comunale, come dimostrano le tante iniziative portate avanti negli anni in biblioteca e in altri luoghi del territorio, proprio per avvicinare grandi e piccini alla lettura”.
L’assessore ha voluto ringraziare in particolar modo l’ufficio scuola che nel 2020, grazie ad un lavoro di ottimizzazione di risorse comunali, è riuscito a risparmiare la cifra che ha consentito all’amministrazione di fare questo regalo alle scuole.