mercoledì, Dicembre 7, 2022

20 milioni alla Toscana per il rischio idrogeologico. Soldi per il Ciuffenna. Interviene la deputata Gagnarli dei 5 Stelle

Arrivano soldi alla Toscana per la messa in sicurezza del territorio. Venti milioni di euro le risorse previste per il Granducato, parte dei quali saranno utilizzati sul torrente Ciuffenna. Lo ha comunicato la Direzione generale per la sicurezza del suolo e dell’acqua, che ha resi noti i dettagli del Piano stralcio 2020 di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico, specificando i finanziamenti regione per regione, comune per comune, intervento per intervento.
“Si tratta di ulteriori risorse e immediatamente disponibili per la messa in sicurezza idrogeologica e per progetti immediatamente cantierabili – spiega la Deputata M5S Chiara Gagnarli. – Finalmente si ragiona con una logica di programmazione costante, non di emergenza, da attuare con interventi specifici per attenuare i rischi e le criticità sull’intero territorio nazionale. Gli interventi vertono su quattro linee direttrici – prosegue la Parlamentare 5 stelle – la sistemazione di versanti franosi, il consolidamento e la difesa idraulica, il ripascimento e la difesa delle aree costiere e la messa in sicurezza degli abitati”.
In Toscana – specifica la Gagnarli – si contano 12 interventi: nella provincia di Arezzo si interviene nel comune di Terranova Bracciolini, nel quale si eseguirà un’azione strutturale sul Torrente Ciuffenna, per la mitigazione del rischio idraulico, disponendo di 1.813.200 euro, a valere sul Fondo per la Progettazione ex DPCM 14 luglio 2016″.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile