lunedì, Novembre 28, 2022

Questionario di “Valdarno in Azione”. Ecco cosa chiedono i montevarchini

Decoro urbano, sanità, scuola, incentivi per le attività economiche, maggiore attenzione al centro storico, spazi di aggregazione e cultura. Sono questi gli aspetti principali emersi dal questionario on line rivolto ai cittadini di Montevarchi su iniziativa di “Valdarno in azione”. Le domande vertevano sulle tematiche prioritarie e sulle problematiche della città. L’obiettivo è quello di comprendere, in modo trasversale, quali siano gli argomenti più a cuore dei cittadini che, ricordiamo, la primavera prossima saranno chiamati ad eleggere sindaco e consiglieri comunali. Il questionario è rimasto in rete dal 10 dicembre al 15 gennaio.
“Le priorità su cui maggiormente dovrà concentrarsi la futura amministrazione sono il decoro urbano, questione ampiamente discussa e percepita quale più problematica, oltre al necessario potenziamento dei servizi dell’ospedale della Gruccia – ha spiegato Azione -. I cittadini confidano in un ruolo centrale del comune montevarchino all’interno della conferenza dei sindaci affinché le istanze e le richieste giungano alla Regione. Trovano poi spazio richieste volte ad una maggiore attenzione alle infrastrutture scolastiche, oltre alla necessità di incentivi per esercizi economici come le start up a guida giovanile”.
Il movimento fondato da Carlo Calenda evidenzia poi la totale mancanza di azioni concrete riguardanti il rilancio del centro storico, da troppi anni in preda al degrado e privo di una visione organica di rilancio. “Emerge poi la mancanza, e quindi necessità, di eventi di natura culturale, oltre che di spazi adibiti all’aggregazione sociale – ha aggiunto – . A questi si aggiunge inoltre una richiesta di incentivi economici in soccorso degli esercizi commerciali con agevolazioni e sgravi fiscali”.
Per quanto riguarda poi le realtà limitrofe e periferiche rispetto al centro storico, la richiesta dei cittadini è legata al rifacimento e alla manutenzione della rete stradale urbana ed extraurbana, oltre alla cura del verde pubblico. “Assume poi particolare risalto il servizio, ad oggi inefficiente, di raccolta e smaltimento dei rifiuti – ha sottolineato Azione -. Questo questionario si propone anche come spunto di dialogo con le altre forze politiche, che speriamo possano trarne indicazioni e linee guida per una più efficace amministrazione”.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile