giovedì, Dicembre 8, 2022

Piandiscò. La denuncia di Claudio Calcinai dei civici. “In via del Palagio traffico pesante e strada inadeguata”

Manovre a dir poco complicate dei tir, traffico pesante con conseguenti pericoli per la sicurezza dei pedoni, assenza di marciapiedi nel primo tratto e parcheggi inadeguati. Questo il quadro della situazione in via del Palagio, a Piandiscò, in base alle “denunce” del consigliere comunale della lista civica Claudio Calcinai. La richiesta al comune è esplicita: ci vuole una nuova strada per l’accesso alla zona industriale ed è necessaria una riduzione del traffico pesante.
“Negli ultimi anni – ha spiegato Calcinai -, abbiamo provato più volte e con modalità diverse a dar voce a chi vive in questa via e assiste quotidianamente alle difficili, e spesso rovinose manovre, che i tir e i bilici, diretti alla zona artigianale/industriale, si trovano ad affrontare, proprio per accedere alla strada. Chi conosce il paese non ha bisogno di altre spiegazioni o dettagli. A Piandiscò si è fortemente sviluppata negli ultimi anni (e questa dovrebbe essere solo una bella notizia!), un’area con aziende e imprese artigiane per la quale non è stata ancora predisposta un’adeguata via di accesso, pur essendo da anni nei programmi elettorali e nelle pianificazioni degli interventi del nostro Comune. Come sempre, anche se viene inserita nel piano regolatore, passano gli anni e non viene realizzata”.
Calcinai ha ricordato che, normalmente, prima si fanno le strade e poi le zone artigianali, o comunque, i progetti si sviluppano in contemporanea. “In questo caso non è andata così e tutti ne paghiamo le conseguenze! – Ha tuonato – . Chi ci vive, soffre ogni giorno il problema di un traffico davvero pesante in una arteria inadeguata, dove è diventato pericoloso anche uscire di casa e dove la preoccupazione per i bambini che possono attraversare la strada o essere solo sul ciglio al momento sbagliato, è sempre più forte! Le auto transitano spesso a velocità folle e nessuno ha pensato di inserire almeno un rallentatore in prossimità delle case”.
Il consigliere dei civici ha poi ricordato che non ci sono marciapiedi nel primo tratto e non sono stati progettati parcheggi adeguati. “Le abitazioni sono diventate tante, ma non sono state supportate da un progetto pensato per le persone. Le auto vengono necessariamente lasciate lungo la strada – ha continuato -. Circa due anni fa sono “apparsi” i cartelli del divieto di sosta su entrambi i lati, per consentire ai mezzi un più facile passaggio; da poco sono stati installati dei pali a terra per impedire ai mezzi di sradicare le persiane e le tubazioni della casa d’angolo, con conseguente danneggiamento del muro dell’altra casa all’angolo opposto. La via è stretta e inadeguata e questi interventi non sono né risolutivi, né confortanti. Vogliamo la sola e unica soluzione giusta! – ha concluso Calcinai -. La nuova strada per l’accesso alla zona industriale che possa essere utilizzata dai mezzi pesanti e il conseguente rallentamento del traffico leggero in via del Palagio, per garantire una sicurezza per le persona che vi abitano. Lo chiediamo da anni, con modalità diverse, spesso senza ricevere neanche una risposta! Ora la chiediamo pubblicamente, con i fatti!”

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile