domenica, Novembre 27, 2022

San Giovanni: aprirà in primavera la nuova biblioteca di piazza della Libertà. Parla il Sindaco Vadi

Aprirà i battenti in primavera la nuova biblioteca di San Giovanni di piazza della Libertà. A comunicare la notizia il sindaco Valentina Vadi durante l’ultima seduta del consiglio comunale.
“Quando mi sono insediata, nell’estate del 2019 – ripercorre il primo cittadino – era stato completato l’intervento strutturale e di riqualificazione di Palazzo Marconi e predisposti gli ordini per gli arredi, ma mancava completamente un piano di gestione della struttura sotto un profilo dell’organizzazione degli spazi interni, della distribuzione delle risorse umane, dell’uso e della collocazione delle tecnologie, del trasferimento del patrimonio librario. Mettere a punto il progetto ha comportato del tempo che è stato allungato ulteriormente a causa delle emergenza sanitaria legata alla pandemia”.
Terminata la sistemazione degli arredi, l’amministrazione ha formato un gruppo di lavoro coordinato da Giuseppe Gherpelli, esperto in management per i beni e le attività culturali e Antonella Agnoli esperta in progettazione biblioteconomica e culturale.
Nell’ex Casa del Fascio saranno trasferiti il prestito librario, la consultazione e studio con postazioni a sedere, l’accoglienza, informazione e reference, la biblioteca ragazzi, l’access point (per la fruizione gratuita della rete e della connessione con postazioni dedicate), e le attività culturali di varia natura programmate ed organizzate all’interno dei locali. Sarà dotata di infrastrutture tecnologiche di nuova generazione tra cui l’introduzione di elementi di digitalizzazione nel prestito, che rappresenterà una delle innovazioni più importanti.
Novità in vista anche per l’orario di apertura che consentirà la piena fruizione a tutte le fasce di utenza.
Palazzo Corboli sarà ristrutturato per diventare il Palazzo della Memoria di San Giovanni dove troveranno posto gli archivi storico e degli audiovisivi, i reperti degli scavi archeologici svolti anni fa sotto il coordinamento di Riccardo Francovich e il deposito librario della nuova Biblioteca, nella quale saranno trasferiti 8.000 volumi (dei circa 30.000 in possesso del Comune) comprendenti, essenzialmente, le novità degli ultimi anni.
“Vorrei sottolineare – continua il sindaco – come questa amministrazione abbia deciso da subito di investire nella biblioteca cittadina, destinando, dopo molto tempo che non veniva fatto, importanti risorse per l’acquisto dei libri e l’implementazione delle collezioni. La scrittrice americana Elizabeth Strout, il 20 maggio del 2020, in occasione dei 125 anni della Biblioteca pubblica di New York ha detto: ‘Se dovessi descrivere cosa significa una biblioteca per me userei poche parole: direi che questa è il cuore della comunità’. E con questo spirito abbiamo lavorato anche noi per dare ai sangiovannesi un luogo che fosse il cuore della nostra comunità. Speriamo di esserci riusciti”.

Ecco l’annuncio del sindaco Valentina Vadi