lunedì, Novembre 28, 2022

Vaccinazioni: la geografia delle sedi vaccinali nella Asl Toscana sud est

Scatterà il giorno di San Valentino la nuova campagna di vaccinazione in Toscana e la Asl Toscana sud est ricorda la geografia delle sedi dove verrà somministrato il vaccino.
Le sedi saranno di 3 dimensioni: maxi, meso e mini. Le quantità indicate sono la potenzialità massima. Quella effettiva sarà ovviamente condizionata dalle reali disponibilità.
Le sedi “maxi” potranno somministrare fino a 800 vaccini Astra Zeneca al giorno e lavorare 7 giorni su 7 con 10 postazioni con altrettanti infermieri o assistenti sanitari, tre medici, tre amministrativi, 5 operatori sociosanitari.
Per la provincia di Arezzo la sede sarà in un padiglione di Arezzo Fiere.
Le sedi “meso”, una per ogni ex zona distretto, potranno eseguire fino a 400 vaccinazioni Astra Zeneca al giorno e avere 5 postazioni con altrettanti infermieri o assistenti sanitari, 2 medici, 2 amministrativi.
A seconda del numero di dosi disponibili, verranno attivati nelle singole strutture uno o più moduli contemporaneamente.
In Valdarno sarà all’Auditorium comunale di Loro Ciuffenna.
Le sedi “mini” potranno somministrare fino a 100 vaccini Pfizer al giorno. Saranno 99 in altrettanti comuni e le sedi saranno quelle dei punti prelievo. Avranno 2 postazioni infermieristiche, 1 medico e un amministrativo
Vaccinazione domiciliare con vaccino Pfizer o Moderna per gli ultra 80enni
Gli ultra ottantenni non dovranno fare nulla se non attendere la telefonata del loro medico di medicina generale e dare il consenso alla vaccinazione. Questa sarà l’unica modalità con la quale potranno vaccinarsi. Ogni medico di medicina generale ha a disposizione una piattaforma che gli consente di “vedere” tutti i suoi assistiti con età superiore a 80 anni e di prenotarli su un’agenda che riporta una data certa e il numero di dosi di 6 o multiplo se Pfizer o 11 o multiplo se Moderna. Quando l’agenda sarà completa, scatterà automaticamente la richiesta alla farmacia ospedaliera che scongela la fiala e la invia alla farmacia territoriale dove il medico la ritirerà insieme al solvente e alle siringhe. Le vaccinazioni potranno essere eseguite nell’ambulatorio del medico oppure a domicilio dell’anziano qualora il medico stesso ne ravveda la necessità.