lunedì, Novembre 28, 2022

Serie D. Il Montevarchi vince per 2-1 il 101esimo derby del Valdarno

In un Brili Peri dal manto bagnato e purtroppo svuotato da tifosi e folklore, il Montevarchi batte per 2-1 la Sangiovannese e si aggiudica il 101esimo derby del Valdarno: in gol Frugoli e Lischi per i rossoblu,
Venendo alla cronaca, i rossoblù si schierano con un 4-3-1-2 con Giusti in porta, Martinelli e Lischi ai lati in difesa, Tozzuolo e Zanoli centrali, a centrocampo Amatucci, Biagi, Cela, e Giustarini alle spalle di Jallow e Frugoli. Pallari, ora primo allenatore degli azzurri vista la recente squalifica di Iacobelli, opta anc’egli per il 4-3-1-2 con Cipriani in porta, Barellini e Migliorini terzini, la coppia di centrali, entrambi ex rossoblu, Videtta-Rosseti, e a centrocampo Baldesi, Ceccuzzi e Lunghi per supportare il trequartista Gerardini e la coppia Mencagli-Romanò. Dirige la gara il signor D’Eusanio di Faenza, assistito da Lusetti di Reggio Emilia e Galieni di Ascoli. Nei primi minuti di gara regna l’equilibrio, anche se è la Sangiovannese a mettere maggiormente in difficoltà i padroni di casa, con un tiro di Romanò al 9′ che finisce all’esterno della rete. La prima occasione veramente pericolosa è però per il Montevarchi: al 12′ Jallow in area crossa per Frugoli, che conclude a rete trovando una deviazione miracolosa di Barellini. Pochi secondi dopo l’Aquila spaventa nuovamente la Sangiovannese, che si salva sulla linea di porta. Successivamente un tocco di mano di Lischi in area di rigore scatena le proteste azzurre, che reclamano il rigore, non ottenendolo. Al 24′ sono i padroni di casa a sbloccare il match: Amatucci ruba palla all’ex rossoblu Migliorini, crossa dalla destra per la testa di Frugoli, che spiazza Cipriani e timbra l’1-0. Il Marzocco non reagisce, e Giustarini poco dopo tenta una conclusione “alla del Piero” dal vertice dell’area, senza inquadrare lo specchio. I rossoblu trovano immediatamente il raddoppio al 27′, con un gol straordinario dell’ex Lischi, che colpisce di prima da fuori area su sponda di Jallow, trovando il sette. Ma l’Aquila si mette nei guai da sola due minuti dopo, quando il centrale classe 2002 Tozzuolo compie un fallo ingenuo e viene espulso per doppia ammonizione. Gli azzurri allora provano ad affacciarsi in avanti con un tiro a giro di Gerardini, che però manca di molto la porta. Gli azzurri comunque non riescono ad impensierire la difesa avversaria e il primo tempo si chiude sul 2-0 per i padroni di casa.
Il secondo tempo inizia bene per gli azzurri, che accorciano le distanze giià al secondo minuto con un gran colpo di testa di Mencagli, che angola bene bucando Giusti. A un passo dal pari gli azzurri pochi minuti dopo, con Romanò che su un filtrante del solito Mencagli non riessce a toccare il pallone. Al 7′ Migliorini rimedia all’errore del primo gol, frenando una promettenre ripartenza di Jallow. La gara è frenetica, emozionante e sicuramente incerta, anche se è forse più pericoloso il Montevarchi in contropiede della Sangiovannese in fase di pressione. Tra il 60′ e il 70′ sono addirittura più i padroni di casa, nonostante l’inferiorità numerica, a gestire il pallone e ottenere diversi corner a favore. Il Marzocco avanza riversandosi in attacco con tutti i suoi uomini, pur senza creare occasioni concrete: nel fratttempo la gara si fa maschia e i padroni di casa reclamano un fallo da ultimo uomo su Frugoli, che però non viene punito. A tre mintuti dall novantesimo arriva un’occasione importante per gli azzurri: su un cross teso in area il subentrato Falomi strozza il tiro davanti a Giusti, che interviene parando il tentativo. Sei minuti di recupero non bastano al Marzocco per pareggiare, e il Montevarchi si aggiudica il 101esimo derby del Valdarno.