giovedì, Dicembre 1, 2022

“Toponomastica non aggiornata”. Il centro destra di Terranuova chiede di ricordare i martiri delle Foibe

Individuare una via o una piazza collocando poi in un punto preciso una lapide in memoria delle vittime della Foibe. La richiesta era stata avanzata nei mesi scorsi, in consiglio comunale, dal consigliere del centro destra di Terranuova Bracciolini e la mozione era stata approvata. A distanza di tempo, però, non è stato fatto ancora niente. ” Oggi siamo il 10 febbraio e Terranuova non ha ancora saputo aggiornare la propria toponomastica alla luce dei cambiamenti introdotti con con la legge del 2004 con la quale lo Stato italiano ha istituito il «Giorno del ricordo», finalizzato a «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”, ha spiegato Paradiso.
Il consigliere ha ricordato che oggi più di ieri è necessario rinforzare “con una chiara, simbolica e concreta attenzione avvenimenti storici che hanno subito processi di revisione e negazionismo. C’è stata collaborazione tra le forze di maggioranza e opposizione durante i periodi più delicati della pandemia, adesso la necessità è quella non di fermarsi ma bensì di ripartire ed adempiere agli impegni presi”, ha concluso.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile