martedì, Dicembre 6, 2022

San Giovanni. Lavori alla scuola del Doccio. Entro marzo il montaggio della nuova struttura

“I lavori procedono secondo il crono programma, nonostante le avverse condizioni meteorologiche che condizionano l’attività del cantiere nei mesi invernali”. Lo ha confermato l’assessore ai lavori pubblici del comune di San Giovanni Valdarno in merito alla riqualificazione della scuola elementare e materna del Doccio nel quartiere Oltrarno, che prevede anche la costruzione di una nuova ala dell’edificio. Il getto delle fondazioni è previsto in questi giorni e il montaggio della struttura entro marzo. Il primo step si era concluso in estate con la demolizione della porzione laterale di fabbricato scolastico inagibile e lo spostamento del locale centrale termica e di collegamento e messa in funzione degli impianti. “Quindi si confermano i tempi che avevamo previsto – ha detto Pellegrini -. Ovvero, la posa delle strutture all’inizio della primavera e l’apertura della nuova scuola entro l’inizio dell’anno scolastico. Il nostro obiettivo è infatti quello di ultimare l’appalto entro l’estate, in modo da consentire ai giovani studenti che utilizzano il plesso e al quartiere dell’Oltrarno di poter fruire nuovamente di una scuola importante. Sarà infatti un polo scolastico in grado di assicurare obiettivi pedagogici e di sostenibilità ambientali importanti. La nuova ala sarà bella, funzionale e architettonicamente al top”.
La struttura sarà in acciaio, in modo da ridurre i tempi di realizzazione e le interferenze con le lezioni didattiche. In particolare, in questa seconda fase, sarà realizzato il nuovo fabbricato destinato a aule, sala polifunzionale, mensa e laboratorio e nuovo ingresso per la scuola dell’infanzia; il collegamento funzionale con l’edificio esistente e un blocco scala ascensori per il collegamento al primo piano con l’adeguamento dell’ingresso su via Leonardo da Vinci. E ancora, sarà sistemato il resede esterno del plesso e l’accesso pedonale di via Giotto verrà trasformato in carrabile per i mezzi di servizio alla scuola.
Il progetto è nato nell’ottobre 2019, da uno studio di fattibilità cofinanziato dalla Regione Toscana con un contributo di 278.400 euro per la realizzazione della “nuova” scuola, affinato nelle successive fasi progettuali attraverso un dialogo partecipato con il corpo docente, in modo da arrivare ad una soluzione che risponda alle esigenze di bambini e degli insegnati, ottimizzando gli spazi a disposizione, migliorando la fruibilità dell’ambiente scolastico. Una soluzione architettonica definita di elevato standard sia nei materiali che nella struttura, che prevede anche la realizzazione di un nuovo accesso dedicato per la scuola dell’infanzia su via Leonardo da Vinci, permettendo anche una riorganizzazione completa degli spazi esterni.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile