martedì, Dicembre 6, 2022

Serristori. Fratelli d’Italia: “ampiamente disattese la promesse fatte nel 2018”

Si torna a parlare del futuro dell’ospedale Serristori di Figline Valdarno ed Enrico Venturi, Valentina Trambusti e la consigliera comunale Giorgia Arcamone, esponenti di Fratelli d’Italia, hanno “denunciato” la mancata attuazione delle promesse fatte nel 2018 dal Pd regionale in merito agli investimenti da effettuare sul presidio ospedaliero.
“Per quanto riguarda il Pronto Soccorso e il ripristino dei servizi del nosocomio – hanno aggiunto – la sindaca Mugnai, rispondendo alla interrogazione della consigliera Arcamone, ha ipotizzato la riapertura del PS e del reparto di medicina soltanto a partire da maggio, vista al momento l’assenza di un crono-programma. È certo invece che la Regione ha stanziato poche migliaia di euro per la nostra struttura ospedaliera in confronto agli investimenti sugli altri presidi. Rimangono quindi ampiamente disattesi gli impegni”.
Riguardo invece alla questione del cambio medico per 3000 cittadini di Figline Incisa, Fratelli d’Italia lamenta di non aver ricevuto nessuna risposta in merito, a seguito di una interrogazione in consiglio comunale. “Se a questo aggiungiamo che nell’area del Valdarno fiorentino non è stato approntato neanche un punto per eseguire i vaccini contro il Covid, non possiamo che ribadire il totale fallimento politico in materia sanitaria di questa amministrazione e della nuova giunta regionale”, hanno concluso i tre rappresentanti di FdI.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile