mercoledì, Dicembre 7, 2022

311 firme raccolte per far tornare a regime l’ufficio postale di Faella

E’ terminata il 1 febbraio scorso la raccolta firme rivolta ai cittadini di Faella per ribadire le reali necessità della comunità riguardo il servizio di Poste Italiane sul territorio. La petizione è stata promossa dall’amministrazione comunale e ha raggiunto le 311 sottoscrizioni. Chiede all’azienda di equiparare gli orari di apertura dello sportello di Faella con quelli di Castelfranco di Sopra e Pian di Scò. Da mesi, infatti, l’ufficio postale di Faella è aperto soltanto tre giorni a settimana, creando file, disagi e rischiosi assembramenti. La giunta ha ricordato di aver inviato lettere e di aver sollecitato l’azienda, per non creare discriminazioni nel trattamento dei suoi cittadini.
Non avendo ottenuto risposta, è stata avviata la raccolta firme, a prima firma del Sindaco Enzo Cacioli e della giunta, già inviata a Poste Italiane.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile