26 Febbraio 2021 - 08:10

Figline Incisa, critiche di Fratelli d’Italia alla Amministrazione Comunale sui progetti per la valorizzazione del territorio

Attacco di Fratelli d’Italia di Figline Incisa alla Giunta sulla valorizzazione del territorio.
“Dopo la sconcertante richiesta fatta dalla Amministrazione Comunale ad un Centro Studi Turistico di operare un’analisi per acquisire dati relativi al flusso turistico ed economico riguardo le iniziative e gli eventi del nostro Comune- scrivono Valentina Trambusti, Enrico Venturi e Giorgia Arcamone- domanda che non può che dimostrare la distanza di questa Giunta dalla realtà del nostro Comune, adesso veniamo a conoscenza di una spesa di circa 20000 euro per un servizio fotografico sull’’immaginario collettivo del nostro territorio’ tra l’altro affidato ad una Associazione che opera fuori dal nostro territorio.È inaccettabile e gravissimo che durante un momento di forte crisi economica e sociale l’Amministrazione pensi a spendere tali cifre per un reportage. Questa ennesima spesa dimostra, inoltre, la mancanza di una visione sull’aspetto culturale da attuare sul nostro territorio e pertanto certifica l’inadeguatezza politica dell’Assessore alla Cultura Farini.”
“Ricordiamo, infatti, oltre a ciò, la grave dimenticanza dell’anniversario di nascita e di morte di Marsilio Ficino- proseguono gli esponenti di Fratelli d’Italia- la confusione e l’esclusione dai progetti per le celebrazioni dantesche, il disinteresse verso la tutela dei beni culturali come la Senice medievale del Brollo, la mancata preparazione di un programma per le Foibe ed infine la mancata partecipazione al progetto ‘Uffizi diffusi’come recentemente dichiarato dalla Amministrazione a seguito di una interrogazione posta dal Consigliere Capogruppo di FdI Arcamone. Su quest’ultimo progetto, addirittura, l’Amministrazione si è trincerata dietro improbabili progetti regionali quando invece è sufficiente segnalare la disponibilità del Comune al Direttore del Museo degli Uffizi, Eike Schmidt, che provvederà a valutare l’idoneità dei luoghi proposti. Per tutte queste ragioni ci chiediamo se l’Assessore Farini possa proseguire con il suo mandato.”

Serena Paoletti
Redattrice