26 Febbraio 2021 - 08:21

Podere Rota. Il Pd di San Giovanni: “Cosa c’è dietro il silenzio della Regione e del nostro partito?”

Il Partito Democratico di San Giovanni chiede alla Regione Toscana e al Partito, in tutte le sue espressioni sovracomunali, di prendere una posizione chiara e decisa sul progetto di ampliamento della discarica di Podere Rota. “Sono tutte realtà che recitano in questa vicenda un ruolo di fondamentale importanza – si legge nel documento programmatico delle osservazioni presentate nell’Inchiesta Pubblica -. E’ quindi incredibile constatare questo loro sottrarsi alle proprie responsabilità, nascondendosi dietro veli che non coprono nulla. Difficile interpretare diversamente l’iniziativa dell’assessore Monni di promuovere un vago provvedimento tecnico”. Il Pd sangiovannese ha poi lanciato un altro “siluro” alla Regione. “Stentiamo a comprendere come, pur dichiarando ai primi posti dei propri indirizzi politici l’amore per l’ambiente, la cura del proprio territorio come forma fondamentale di tutela della salute dei suoi cittadini e come occasione di potenziale sviluppo economico e sociale, grazie ad un turismo qualificato, possa poi disattendere così clamorosamente, nei fatti, i propri intendimenti programmatici”. Per il Partito Democratico se la Regione Toscana vuole essere virtuosa, non può continuare a pensare di utilizzare un sistema vecchio e impattante come le discariche. “Grazie all’arrivo dei fondi europei – ha aggiunto – abbiamo invece l’opportunità e il dovere di pensare ad altro, rivoluzionando l’intera gestione dei rifiuti e potenziando il riciclo ed ogni forma intelligente al problema. Continuare ad ammassare gli scarti delle nostre esistenze seppellendoli da qualche parte significa fare come gli struzzi, continuare a depauperarci perseguendo ottiche sempre più miopi, ottusi prigionieri della totale incapacità di guardare in prospettiva”.

Sentiamo il segretario del Pd di San Giovanni Andrea Romoli