lunedì, Novembre 28, 2022

La Toscana rimane in zona arancione. Giani: “Ci saranno lockdown mirati”. Ecco alcuni comuni dove chiuderanno le scuole

Rimarrà in zona arancione anche la prossima settimana la Toscana. Lo ha annunciato questa sera il presidente della Regione Eugenio Giani, a seguito dell’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Speranza e che entrerà in vigore lunedì 8 marzo. In zona rossa ci saranno Campania, Basilicata e Molise; in zona arancione Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Umbria, Toscana e le province autonome di Bolzano e Trento; in zona gialla Liguria, Lazio, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta; in zona bianca solo la Sardegna. “In alcune aree della nostra Toscana attiveremo però zone rosse – ha detto Giani in una diretta Facebook -. Sarà fatta una analisi sui singoli comuni”.
Riguardo alla scuola, sono 76 i comuni toscani che superano i 250 contagiati settimanali su 100.000 abitanti. “Ho sentito i sindaci e cito i primi dieci. Ecco dove le scuole saranno chiuse – ha annunciato Giani – : Civitella Paganico, Marciano della Chiana, Lamporecchio, Massa e Cozzile, Ponte Buggianese, Castelnuovo Berardenga, Certaldo. Analogo provvedimento a Lucignano. Non faccio l’analisi di tutti e 76. Saranno una trentina i comuni che chiuderanno le scuole. Anche Arezzo e Siena chiuderanno totalmente gli istituti”.

Ecco le dichiarazioni di Eugenio Giani

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile