domenica, Dicembre 4, 2022

Sanità: nuova psiconcologa al Serristori di Figline. Attivate anche le visite a domicilio

Passaggio di consegne alla psiconcologia del Serristori di Figline. Dopo 7 anni la dottoressa Alessandra Schiavon lascia il posto alla collega Alessandra Miraglia Raineri per il supporto ai pazienti del DH Oncologico e alle loro famiglie. Un servizio finanziato dal Calcit Valdarno Fiorentino.
“Siamo convinti che la psiconcologia sia un aiuto essenziale per la cura – ha affermato il vice presidente Mario Bonaccini – perché si affronta la malattia con uno spirito diverso, non subendola, ma cercando di conviverci in maniera più o meno serena, questo consente, forse, anche una guarigione migliore. Con questa certezza abbiamo aderito al progetto della Asl Toscana Centro, contribuendo alla totale remunerazione economica di queste professioniste che danno un aiuto concreto a chi soffre. Ringraziamo la dottoressa Schiavon per l’impegno, la serietà e la professionalità con cui ha portato avanti il suo lavoro e facciamo un augurio alla nuova dottoressa di continuare a mantenere alto il livello delle prestazioni”.
“E’ stata una esperienza arricchente da ogni punto di vista – ha commentato Alessandra Schiavon – e sono molto grata al Calcit, all’équipe del Serristori, alla dottoressa Lucia Caligiani (direttrice della SOSD di Psiconcologia della Asl Toscana Centro) e alla popolazione che mi ha accolto e fatto conoscere un territorio di cui sono innamorata. L’attività clinica prosegue con la collega, che come tutti i professionisti del nostro Servizio, è persona con formazione ed esperienze specifiche dell’ambito psiconcologico”.
E la nuova psicoterapeuta di è detta “contenta e lusingata di dare il mio contributo. Chi vive una malattia come quella legata ai tumori, passa dei momenti delicati e il sostegno psicologico è fondamentale per affrontare al meglio il percorso di cura. Il nostro obiettivo è di migliorare la qualità della vita di queste persone e aiutarle a trovare dentro di sé le risorse e la forza per reagire”.
Con l’arrivo della nuova professionista nelle prossime settimane inizieranno anche le visite a domicilio, una nuova modalità di assistenza, per venire incontro ai bisogni degli utenti impossibilitati a raggiungere il DH Oncoematologico e non in grado di usufruire del servizio di teleconsulenza psiconcologica consolidato in questi mesi di pandemia. Il Servizio di Psiconcologia accoglierà richieste e segnalazioni e, laddove opportuno, avvierà la procedura di intervento domiciliare.