13 Giugno 2021 - 02:21

Europa Verde Montevarchi. “In vista delle elezioni rinnovamento e discontinuità”

“Non possiamo che apprezzare l’idea che l’alternativa a questa disastrosa giunta passi anche attraverso un rinnovamento sincero delle componenti e delle liste, per offrire a Montevarchi un processo di novità e discontinuità”. Il gruppo Europa Verde di Montevarchi ha accolto il comunicato di Avanti Montevarchi “con spirito positivo”, condividendo il passaggio rivolto alla costruzione di un’alternativa all’attuale amministrazione di centro destra.
Serena Ferraiuolo, sub commissario Europa Verde Toscana e il rappresentante montevarchino Michele Mancini hanno sottolineato che è arrivato il momento di proporre alla città una possibilità diversa e in discontinuità rispetto a quanto avvenuto in questi anni. Negativo, poi, il giudizio sull’attuale giunta. “Montevarchi soffre diverse criticità nate dall’uso propagandistico e personale dell’amministrazione cittadina – ha spiegato Europa Verde – . Operazioni sbagliate sui rifiuti, piano regolatore scaduto, vendita di giardini pubblici per la costruzione di centri commerciali, asset come illuminazione pubblica ceduti al privato con operazioni di project financing poco rispettose della disciplina sugli appalti pubblici, completa disarticolazione degli uffici comunali che costano al contribuente centinaia di migliaia di euro in dirigenti e personale a chiamata”.
Europa Verde ha poi “denunciato” “la demagogica e furbesca operazione sulla scuola di Levanella che ha portato un’aumento di spesa per oltre 1 milione di euro senza avere ad oggi la scuola, il tentativo maldestro di farsi autorizzare l’abitabilità degli alloggi popolari senza aver completato la messa in sicurezza idraulica, l’abbandono del centro storico degradato e senza un minimo d’idea. Queste sono solo alcune oscenità proposte alla città negli ultimi 5 anni – ha aggiunto il movimento – , e ci sembra opportuno e necessario iniziare una campagna d’informazione presso la cittadinanza come proposto da Avanti Montevarchi nella sua uscita pubblica”.
Europa Verde si è detta convinta che occorra un percorso delineato di contenuti, in modo da costruire un’alternativa piena di requisiti, con le migliori risorse della comunità sul progetto cittadino e senza la necessità di inseguire dinamiche nazionali e di anteporre le vicende personali al bene superiore della città. Per il movimento ambientalista è necessario rinnovare le componenti e le liste per offrire a Montevarchi un’alternativa di vero rinnovamento e discontinuità. “Con questo spirito affrontiamo e affronteremo i prossimi tempi consapevoli che chiunque abbia contenuti, esperienza e idee per Montevarchi debba essere coinvolto in questo percorso”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile