19 Aprile 2021 - 19:52

Figline Incisa. Individuato l’hub vaccinale. Il Salone San Benedetto a Loppiano

E’ il Salone San Benedetto a Loppiano il luogo individuato dall’amministrazione comunale di Figline Incisa per eseguire le vaccinazioni di massa. Dopo i sopralluoghi della scorsa settimana, che hanno impegnato gli assessori Simone Cellai e Alice Poggesi nella ricerca di location idonee, ieri la sindaca Mugnai e l’assessore Cellai hanno incontrato il direttore della Società della Salute Firenze Sud-Est, Simone Naldoni, per effettuare ulteriori verifiche su quello che potrebbe diventare l’hub di riferimento per Figline e Incisa Valdarno. Si tratta del Salone San Benedetto a Loppiano che, oltre a garantire l’attivazione di più postazioni vaccinali contemporaneamente, rispecchia diversi requisiti minimi: dimensione di oltre 1000 mq, disponibilità h24 degli spazi, possibilità di ingresso e uscita separati, spazi per la somministrazione, spazi per l’attesa post vaccino, spazi per l’accettazione, spazio per collocazione frigorifero e per collocazione defibrillatore. Inoltre, per tutti coloro che saranno impossibilitati a raggiungere quel centro, il Comune attiverà un apposito servizio di trasporto.
“A questo punto – hanno detto Cellai e Mugnai – aspettiamo il via libera della Regione Toscana, che si sta occupando dell’approvvigionamento delle dosi vaccinali in modo da far partire, speriamo al più presto, una campagna di vaccinazione aperta a tutte le fasce d’età”.
Sindaco e assessore hanno poi voluto ringraziare tutte le realtà del territorio con cui si sono interfacciati in questo mese e che avevano garantito il loro supporto mettendo a disposizione i loro spazi associativi, risultati poi non idonei, in sede di verifica, dei requisiti minimi. “Ringraziamo anche la Protezione civile, che ancora una volta ci aiuterà a gestire le operazioni di filtraggio durante le vaccinazioni, e tutti coloro che ci consentiranno di garantire un servizio di trasporto per le persone in difficoltà. Intanto – hanno concluso -, ricordiamo che dalla seconda metà di febbraio, le categorie che hanno già la possibilità di esser vaccinati con il vaccino AstraZeneca possono prenotare online, attraverso l’apposito portale regionale, e scegliere anche il Distretto vaccinale di Figline”.

Il sopralluogo di ieri

Marco Corsi
Direttore Responsabile