19 Aprile 2021 - 19:41

La pandemia non ha fermato il Calcit Valdarno. Gli auguri pasquali del presidente Secciani

La pandemia non ferma le attività del Calcit Valdarno, l’attivissima associazione presieduta da Piero Secciani. In occasione delle imminenti festività pasquali, il presidente, oltre ai tradizionali auguri, ha ricordato che anche in questo difficile momento storico, il Calcit continua a sostenere con la massima attenzione i bisogni dei malati oncologici. “Non voglio elencare cosa abbiamo fatto in questi ormai 30 anni di attività nel territorio – ha detto Secciani -, ma evidenziare il sostegno che abbiamo messo in atto nella lotta contro il virus in questo anno, per mettere al sicuro i malati più fragili. Gli ultimi acquisti fatti vanno a migliorare la diagnosi e la cura per i nostri malati oncologici”.
Nell’ultimo periodo l’associazione ha infatti finanziato un ecografo portatile per ambulatorio cardioncologico dal costo di 20.000 euro e uno strumento portatile per radiologia domiciliare, costato 48.000 euro. “in questo momento sembra quasi che non esistano più i tumori, come del resto altre patologie, ma solo il virus – ha concluso il presidente -. Ma purtroppo le percentuali dei malati oncologici e non sono sempre presenti, con percentuali molto alte. Quindi non bisogna assolutamente abbassare la guardia. Un ringraziamento a tutti i cittadini per il loro sostegno e vorrei augurare a tutti una Pasqua che ritrovi la speranza nei cuori e faccia ritrovare il sorriso a chi l’ha perso da tempo”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile