19 Aprile 2021 - 21:49

Le parrocchie valdarnesi si preparano alla veglia pasquale. Gli orari e le norme di sicurezza

Tutte le parrocchie del Valdarno si stanno organizzando per permettere a tutti i fedeli di poter vivere le celebrazioni della Pasqua in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti-covid che prevedono, tra l’altro, l’obbligo di rientrare presso la propria abitazione entro le ore 22. La comunità di San Giovanni potrà scegliere tra orari diversi a seconda degli impegni familiari. Nella parrocchia della basilica di Santa Maria delle Grazie guidata da don Luigi Torniai e San Pio X, dove celebrerà don Luca Albizzi, le veglie pasquali inizieranno rispettivamente alle ore 20 e alle 19 . Per le ore 19:30 hanno invece optato i parroci del Bani e della Gruccia. La parrocchia di Terranuova Bracciolini guidata da don Enrico Gilardoni celebrerà la sua veglia pasquale alle ore 20:30 alla Chiesa Nuova. I fedeli montevarchini potranno come di consueto scegliere tra le varie parrocchie. Si parte dalle ore 20 in Collegiata e alla chiesa di Santa Maria al Pestello e si passa poi alle 20:15 di Sant’Andrea Corsini per concludere alle ore 20:30 quando Don Mauro Frasi celebrerà la veglia pasquale nella sua parrocchia del Giglio. Ampia la scelta sia per luoghi che per orari per i parrocchiani di Figline. Si parte alle ore 18:15 dai Frati Minori per proseguire alle ore 20 al Matassino nella parrocchia di don Simone Imperiosi e alle 20:15 a San Biagio. Alle ore 20:30 chiuderà la giornata la veglia pasquale nella parrocchia della Collegiata di San Francesco.  Le messe della domenica invece seguiranno in tutte le parrocchie gli orari consueti. Durante i riti dovranno essere rispettate tutte le norme di sicurezza che i fedeli stanno seguendo ormai dal maggio scorso. Sarà possibile sedersi soltanto nei posti designati e sarà obbligatorio indossare la mascherina. Restano inevitabilmente annullati tutti i momenti di tradizionale convivialità che avvenivano solitamente al termine delle celebrazioni, sperando di poter riprendere una piena normalità al più presto.

Lapo Verniani
Redattore