19 Aprile 2021 - 20:25

Reggello. Da oggi al 6 maggio sarà possibile prenotare i vaccini in biblioteca

Dopo Cavriglia anche a Reggello mette a disposizione una struttura per aiutare le persone che hanno poca dimestichezza con il computer o che sono senza internet a prenotare i vaccini. Da oggi al 6 maggio prossimo sarà infatti attivo alla biblioteca Comunale, in via Berlinguer 2 a Cascia, un servizio di assistenza per la prenotazione dei vaccini anticovid online. La possibilità, naturalmente è riservata alle categorie che in questo momento hanno la possibilità di accedere al siero (anziani, categorie fragili).
Questi gli orari durante i quali è disponibile il servizio:
Martedì e venerdì dalle 9 alle 12
Mercoledì e Giovedì dalle 14,30 alle 17.
Per portare avanti la prenotazione è importante presentarsi muniti di telefono cellulare, tessera sanitaria e, per le categorie fragili, esenzione sanitaria in possesso. Per agevolare gli spostamenti dalle frazioni si può utilizzare il servizio “Prenotalbus” prenotando la corsa al numero verde gratuito 800335850.
“A Reggello oltre ad essere pronti con un Hub vaccinale, abbiamo pensato di essere vicini anche alle persone che potrebbero avere difficoltà ad accedere agli strumenti informatici per prenotare i vaccini – spiega il Sindaco reggente Piero Giunti -. Grazie all’Auser che si è resa disponibile per gestire questo progetto per aiutare specialmente gli anziani o le persone meno avvezze a utilizzare il portale Web della Regione Toscana. Il servizio di Prenotalbus offerto da ColBus aiuterà chi ha difficoltà a muoversi dalle frazioni per arrivare alla biblioteca comunale nel capoluogo”.
“In questo momento così delicato dove i contagi sono ancora relativamente alti la priorità è la vaccinazione, abbiamo quindi ritenuto importante fare in modo che anche chi ha più difficoltà ad utilizzare i mezzi tecnologici e non ha aiuti di familiari possa non perdere l’occasione di vaccinarsi al più presto – aggiunge Adele Bartolini Assessora alle Politiche Sociali e Sanità Pubblica -. Ricordo che gli ultraottantenni vengono chiamati e vaccinati direttamente dai medici di base quindi il servizio è aperto per gli under 80. Ringraziamo la Presidente di Auser Sandra Bratta e tutti i volontari e le volontarie che fin dall’inizio della pandemia hanno contribuito in modo importante a portare avanti tutti i servizi che sono stati attivati e che, anche in questa occasione, hanno dimostrato tutta la loro dedizione e generosità”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile